Secchezza vaginale: cause e rimedi

Ottobre 2017

La secchezza vaginale colpisce almeno una volta nella vita il 25% delle donne prima della manopausa e tra il 30 al 55% dopo. Il 40% delle donne che segue un trattamento ormonale sostitutivo sarebbe più esposto a questo disturbo.


Definizione

Si parla di secchezza vaginale (o secchezza intima) quando la vagina non è correttamente idratata. Questo sintomo può colpire tutte le donne ma si riscontra più spesso nei soggetti in menopausa, in gravidanza o nelle giovani mamme. Oltre allo scombussolamento ormonale, che rientra in causa nei tre casi sopracitati, la secchezza vaginale può essere provocata da molteplici ragioni: stress, ansia, consumo di alcol, di tabacco, di droghe o perfino di alcuni medicinali, ma anche tramite un mezzo contraccettivo o un’infezione genitale.

Sintomi

La secchezza vaginale si manifesta a causa di una mancanza di idratazione della vagina. I segnali che possono far pensare a questo tipo di disturbo sono vari: rossore al livello degli organi genitali esterni, pruriti, irritazioni o un’infiammazione locale. Inoltre, la secchezza intima può causare una più grande sensibilità alle infezioni, può avere delle ripercussioni sulla vita di coppia per via dei dolori provati durante i rapporti sessuali (dispaurenia) e perfino una diminuzione della libido.

Diagnosi

Per diagnosticare la secchezza vaginale, il medico cercherà di saperne di più sulla paziente procedendo con un colloquio medico e realizzando successivamente una visita e un esame ginecologico. Inoltre potrebbe essere utile fare un tampone vaginale o prescrivere delle analisi del sangue con dosaggi ormonali per determinare l’origine della secchezza vaginale.

Rimedi

Per curare la secchezza vaginale bisogna evitare diversi fattori di rischio che possono provocarla, mantenendo una buona idratazione intima (cfr. prevenzione sotto). Esistono inoltre diversi medicinali molto utili per la reidratazione locale a cominciare dai lubrificanti da applicare localmente anche prima dei rapporti sessuali. Durante l’età della menopausa o se la secchezza è dovuta ad un disturbo ormonale, può essere prescritto un trattamento ormonale sostitutivo.

Prevenzione

Per prevenire la secchezza vaginale, è importante avere una buona igiene intima (ma non troppo frequente) e non utilizzare delle molecole troppo aggressive. L’alcol, il tabacco e le altre sostanze simili devono essere evitate. È bene inoltre prediligere degli indumenti intimi in cotone che non risultino troppo aggressivi. A ciò si aggiunge un’eccellente igiene di vita che miri a ricacciare lo stress dal proprio quotidiano. Infine, i rapporti sessuali devono essere preceduti da una buona lubrificazione vaginale che può essere naturale o grazie all’aiuto dei lubrificanti.

Leggi anche: Vulvodinia: quando la sessualità fa male

Foto: © Vladimir Gjorgiev - Shutterstock.com
L'articolo originale è stato scritto da Jeff. Tradotto da MarziaChiriatti. Ultimo aggiornamento 6 gennaio 2017 alle 16:09 da GraziaFontana.
Ce document intitulé «  Secchezza vaginale: cause e rimedi  » issu de Magazine Delle Donne (magazinedelledonne.it) est mis à disposition sous les termes de la licence Creative Commons. Vous pouvez copier, modifier des copies de cette page, dans les conditions fixées par la licence, tant que cette note apparaît clairement.