Elisabetta Polignano 2018: la sposa che sorprende

Cristina Piotti
  • La nuova collezione firmata Elisabetta Polignano è ispirata a Venezia, tra volumi, splendore, tessuti preziosi e tanta allegria.
     

    Gli abiti da sposa Elisabetta Polignano si ispirano ad una donna allegra e felice, protagonista del suo giorno. © Elisabetta Polignano


    Elisabetta Polignano 2018: una collezione, appena presentata alla fiera Sì Sposaitalia, di grande successo. Una stilista che, da sempre emblema del made in Italy, ha portato in passerella una selezione in grado di valorizzare femminilità diverse, legandosi ad un tema classico e, al tempo stesso inusuale.

    Classico come può essere, per gli innamorati, la romantica Venezia. Inusuale per la scelta di far rivivere nei suoi abiti giochi di luce, riflessi, striature d’acqua e seduzioni da gioiello. Sognatrice e romantica, decisa e moderna, quella della Polignano è una donna che ama l’estro, i dettagli sofisticati e gli abiti trasformabili.

    In particolare, la linea Haute Couture EP Elisabetta Polignano è dedicata ad una femminilità più elegante e sofisticata, con capi ricercati e strutturati, ricchi di dettagli e trasformabili. Mentre la linea Vision è caratterizzata da abiti freschi e leggiadri, perfetti per un matrimonio all’aria aperta. 

  • Abito da sposa con collo importante

    Tratto caratteristico degli abiti  di Elisabetta Polignano è l’attenzione al dettaglio. © Elisabetta Polignano


    È Venezia la fonte di ispirazione ispirazione per le nuove Collezioni Sposa 2018 di Elisabetta Polignano, che anche quest’anno sono state presentate alla fiera Sì Sposaitalia di Milano.

    Primo elemento caratteristico della collezione, che salta subito all’occhio, i colli importanti, voluminosi e caratteristici. Oltre alle maniche bishop, che donano un aspetto imponente pur mantenendo un insieme fluido dell’abito.

  • Vestiti da Sposa 2018: i trend di Elisabetta Polignano

    Nella collezione della Polignano non mancano gli abiti scultura. © Elisabetta Polignano


    Le sofisticate lavorazioni si fondono lasciando spazio anche a dettagli speciali, con uno spettacolare effetto tridimensionale, che rende evidente la fonte di ispirazione, il Settecento veneziano.

    Infine, chiffon, georgette, organze e mikado di seta sono i tessuti, 100% made in Italy e interamente lavorati a mano in ogni fase, che caratterizzano la preziosa lavorazione.

  • Abiti da sposa romantici, con pizzo

    Farfalle e dettagli leggiadri rendono freschi e ariosi anche abiti importanti. © Elisabetta Polignano


    Non mancano, all’interno della collezione di Elisabetta Polignano, una serie di ricami preziosi e elaborati che ricordano fiori leggeri e voli di farfalle, che si posano sui corpetti e sulle gonne con la leggerezza del pizzo.

    Un insieme romantico e giovanile, allegro e giocoso. Si riconoscono nei dettagli anche lavorazioni e stampe ispirate alle famose murrine veneziane.

  • Abiti da sposa di pizzo macrame

    Il pizzo è un dettaglio fondamentale per la collezione della Polignano. © Elisabetta Polignano


    Profondamente veneziani anche i pizzi macramè e i ricami che Elisabetta Polignano utilizza per valorizzare corpini più strutturati,  con un effetto complessivo in grado di comunicare grande leggerezza e fluidità, nelle delicate tonalità del bianco.

    Altro filo conduttore, i particolari effetti in pizzo, ottenuti con la tecnica del fil coupé.

  • Abito da sposa principesco

    Serate da ballo di fine Settecento, cui si ispirano abiti importanti. © Elisabetta Polignano


    Imponenti abiti da ballo, che guardano allo sfarzo delle sale da ballo Veneziane e ai palazzi nobili: ampie gonne e preziose applicazioni, Gonne ampie e vaporose, con effetto baloon, oppure  morbide e scivolate.

    Il modello è sempre importante, e assicura lo spazio di vera protagonista della giornata, grazie all'insieme principesco.

  • Abiti da sposa da sogno

    Il vetro soffiato veneziano è una grande fonte di ispirazione per la nuova collezione di Elisabetta Polignano. © Elisabetta Polignano


    Quando parliamo di Venezia, parliamo dei suoi fluidi giochi d’acqua, ma anche delle leggere trasparenze e delle forme soffiate del vetro, che si gonfiano morbide, scivolando ad ogni passo, con leggiadra ma preziosa eleganza.

    Dalle maniche, leggermente a sbuffo, al sapiente uso del materiali, tutta l’artigianale maestria di una lavorazione unica al mondo, quella dei mastri vetrai di Murano, è riprodotta negli abiti della collezione 2018 di Elisabetta Polignano. Un abito da sogno di una notte di mezz'estate.

  • Abiti scultura, con fiocchi

    Tessuti e fiocchi preziosi rendono gli abiti vere e proprie sculture. © Elisabetta Polignano


    L’abito si fa scultura, grazie a tessuti importanti che permettono di raggiungere originali tridimensionalità, e fiocchi estesi che evocano con dei dettagli non secondari tutta la ricca eleganza del Settecento veneziano.

    Elaborati e romantici, sono adatti a donne decise, che guardano al loro abito come ad una armoniosa ed estrosa forma di espressione.

  • Abito da sposa che si trasforma

    Alla donna indipendente e determinata Elisabetta Polignano dedica degli abiti strutturati. © Elisabetta Polignano


    La collezione 2018 di Elisabetta Polignano si arricchisce di  capi molto ricercati e strutturati, spesso trasformabili, perfetti per una donna indipendente, decisa e determinata. Giacchine e capi coprispalla trasparenti, rifiniture ben definite come un polsino dalla forma decisa, fiocchi sinuosi e scolli lasciati aperti con netta noncuranza creano la soluzione perfetta per una donna moderna, risoluta nella scelta dell’abito che più le si addice, fino al più piccolo dettaglio. 

  • Vestiti da sposa semplici ed eleganti

    Abiti dalla linea più semplice non mancano, nella collezione 2018 di Elisabetta Polignano. © Elisabetta Polignano


    Non mancano, nella collezione 2018 firmata Elisabetta Polignano, anche abiti più lineari, ma pur sempre caratterizzati da fondamentali, dettagli come fiocchi, manichine leggermente a sbuffo, lavorazioni plissé.

    Sempre forte il rimando veneziano, nella lavorazione e nel seducente mix di materiali preziosi, trasparenze e soluzioni originali, nella loro semplicità.

  • Abito da sposa colorato

    Il colore è protagonista in passerella, con Elisabetta Polignano. © Elisabetta Polignano


    Non solo tonalità di bianco, del crema e le svariate nuance dell’avorio. Tra trasparenze dei tessuti e bagliori dei decori, in passerella sfilano abiti devoti al colore, che affresca gonne e corpetti di verde acqua, azzurro, delicate nuance di rosa.

    Sulla base dei colori dominanti (bianco seta,  avorio biscotto, le nuance del crema) si dipanano tonalità che, dal verde, del rosa al viola al blu, richiamano i riflessi dell’acqua della romantica Laguna.

Vedi anche

Annunci Google

Nessun commento per il momento.