È possibile restare incinta nei giorni non fertili?

Fai una domanda
La giorni fertili di una donna variano a seconda del suo ciclo mestruale. Vi è, infatti, un periodo non fertile, in cui la percentuale di possibilità di restare incinta è più bassa. Ecco i dettagli.



Quali sono i giorni fertili di una donna

La fertilità di una donna si misura sulle probabilità che ha di restare incinta dopo aver avuto rapporti non protetti. In una donna sana, questa capacità aumenta in giorni ben determinati del ciclo mestruale, quando l’ovulo viene liberato dall’ovaio e si trova sul cammino verso le tube di Falloppio. Questo momento è detto ovulazione. Il percorso dell’ovulo dura 24 ore. Dopo questo tempo, il gamete sessuale femminile muore e appaiono le mestruazioni, alcuni giorni dopo. In questo momento si conclude un ciclo e comincia il seguente. Questo processo accade più volte dopo il primo ciclo mestruale (menarca) della donna fino alla sua menopausa.

I giorni più fertili sono il giorno dell’ovulazione e il precedente, normalmente tra il 12esimo e il 17esimo giorno prima dell’inizio del ciclo mestruale seguente. Di conseguenza, se il ciclo è più corto, di 20 giorni, è probabile che si ovuli molto prima del 14esimo giorno. Al contrario, se il ciclo è lungo, 35 giorni, ad esempio, è molto probabile che si ovuli il 20esimo giorno approssimativamente. Detto questo, la “regola del 14esimo giorno” è da applicare solo a donne il cui ciclo è di 28 giorni.

Quante sono le probabilità di rimanere incinta nei giorni non fertili?

I giorni fertili di una donna sono quelli in cui si hanno maggiori possibilità di restare incinta in quanto l’ovulo è pronto per una possibile fecondazione. Tuttavia, questo non significa che il resto dei giorni siano non fertili, ma che le probabilità diminuiscono, soprattutto in donne con cicli mestruali molto regolari. Per questo, è necessario usare un anticoncezionale se non si desidera una gravidanza, anche se non si è nei giorni fertili.

Da non dimenticare che gli spermatozoi sopravvivono più giorni e quindi se si hanno rapporti sessuali qualche giorno prima dell’ovulazione è possibile che si rimanga incinta. Questo sta a significare che una donna è fertile tanto nei giorni prima dell’ovulazione che il giorno stesso dell’ovulazione.

Cosa succede nel periodo fertile

Nei giorni non fertili il collo dell’utero agisce come un muro. L’orifizio si trova richiuso da un tappo di muco spesso e acido che ostruisce il passaggio degli spermatozoi. Questo tappo protegge anche l’apparato sessuale femminile da batteri e virus che causano infezioni.

I giorni precedenti l’ovulazione il collo uterino si fa più morbido, si apre e si posiziona in una zona più alta del canale vaginale. Al contrario, però, dopo l’ovulazione torna ad essere duro, chiuso e basso.

Nei giorni fertili, il collo dell’utero consente e favorisce il passaggio degli spermatozoi fino all’utero e alle tube di Falloppio per incontrare l’ovulo espulso attraverso l’ovulazione. In una fase di ovulazione la cervice produce più quantità di muco cervicale ad alta percentuale di acqua. Questo muco è meno acido e la sua consistenza permette di orientare gli spermatozoi fino all’utero.

Si può rimanere incita durante le mestruazioni?

Se si hanno relazioni sessuali durante il ciclo mestruale è improbabile che si resti incinta, ma non è impossibile. Se il ciclo è corto, è possibile che si ovuli subito dopo la fine delle mestruazioni. Pertanto, è possibile essere fertile nella prima fase del ciclo quando non c’è sangue.

È possibile restare incinta solo nei giorni fertili?

In una donna irregolare, il cui ciclo varia di durata da un mese all’altro, è impossibile determinare i giorni più o meno fertili. La percentuale di errore in tali casi è alta. Ma bisogna tenere anche in conto che per quanto una donna possa avere cicli regolarmente, il corpo umano non è una macchina e dispiaceri, stress, nervosismo e problemi quotidiani di ogni tipo possono far sì che il ciclo anticipi, ritardi o salti qualche mese, sconvolgendo i calcoli e rendendo fertili tutti i giorni.


Foto: © Poznyakov- Shutterstock.com