Cosa fare se ci si dimentica di prendere la pillola anticoncezionale

Fai una domanda
La dimenticanza della pillola avviene in generale durante la prima settimana, principalmente il primo giorno, che risulta essere il giorno preciso in cui la pillola contraccettiva è più efficace. Le donne tra i 30 e i 35 anni sono quelle che dimenticano di prendere la pillola anticoncezionale più spesso.



Cosa succede se ci si dimentica una pillola anticoncezionale

Le pillole combinate a componente progestinica (da 21 o 28 compresse) possono essere assunte con un ritardo di al massimo 12 ore dopo l’ora d’assunzione abituale, senza rischio di gravidanza. Trascorse le dodici ore dall’ultima pillola assunta con precisione, il rischio di gravidanza aumenta a seconda della settimana in cui ci si trova.

Durante la prima settimana, tra il primo e il settimo giorno dall’assunzione, il rischio di concepire è più alto, dunque è meglio non dimenticare di usare un metodo contraccettivo complementare durante i sette giorni successivi, ad esempio, un preservativo; assumere due compresse nello stesso giorno, e continuare a prendere le pillole successive normalmente.

Nella seconda settimana, tra l’ottavo e il quattordicesimo giorno, invece, basterà assumere la pillola dimenticata appena ci si ricorda, anche se in contemporanea con l’altra del giorno prestabilito. Il rischio di gravidanza è affievolito, quindi è possibile avere anche rapporti non protetti.

Dimenticare una pillola nella terza settimana, ossia tra il quindicesimo e il ventunesimo giorno, dà un rischio più alto di rimanere incinta. Infatti, non solo la pillola dimenticata deve essere assunta appena possibile, anche in contemporanea con un’altra, ma al termine del blister è necessario iniziarne un altro, senza la consueta pausa di intervallo. Con la nuova confezione, sarà possibile poi decidere quando fare l’intervallo di 7 giorni per avere il ciclo. In mancanza del falso ciclo che si ha di solito, è bene effettuare i dovuti controlli per accertare un eventuale concepimento.

Saltare due giorni di pillola

Se ci sono state 2 pillole dimenticate, in consecutiva, assumerle entrambe nel momento in cui ci si ricorda. In questo modo, il giorno successivo si potrà continuare ad assumere le altre pillole normalmente, sempre utilizzando un metodo contraccettivo supplementare per i sette giorni seguenti.

Pillola dimenticata per 3 giorni di seguito

Se ci si dimentica tre pillole in modo consecutivo, è probabile che si inizi a sanguinare. In questi casi lasciare il resto delle pillole della confezione e iniziare un nuovo blister dal primo giorno di questo nuovo sanguinamento. Si consiglia di comunicare al medico quello che sta succedendo e di non dimenticare un altro metodo contraccettivo durante i sette giorni successivi a qualunque errore di assunzione di anticontraccettivi orali.

Perché utilizzare la contraccezione di emergenza se si dimentica di prendere la pillola

La contraccezione di emergenza è necessaria, se ci si dimentica di assumere la pillola contraccettiva, perché essa ha un effetto determinato dall’ora precisa di assunzione o di un lasso di ritardo massimo di dodici ore. Passato questo tempo, il rischio di incorrere in gravidanze indesiderate aumenta, pertanto se si hanno rapporti è bene muoversi con prudenza utilizzando un preservativo o una pillola del giorno dopo, a seconda della situazione.

Leggi anche: Quante volte si può prendere la pillola del giorno dopo

Vomito dopo assunzione pillola

Se si riscontra un qualunque tipo di disturbo digestivo e si presenta vomito dopo aver assunto la pillola, bisogna assumerne un’altra se il vomito si presenta entro le due ore successive all’assunzione. Solitamente la digestione della pillola contraccettiva avviene tra le 2 e le 3 ore, se il vomito si presenta dopo le due ore successive all’assunzione, non è necessario prenderne una seconda.

Come fare per non dimenticarsi la pillola

Assumere la pillola deve convertirsi in un’azione di riflesso, come lavarsi o pettinarsi. Si raccomanda di assumerla in un momento specifico della giornata, come ad esempio, prima o dopo i pasti, prima o dopo essersi lavati i denti, mentre si assume un altro trattamento, se è il caso. Non dimenticare di avere più di un pacchetto, uno in casa e un altro da portare con sé in borsa, in caso di un'uscita improvvisa prima dell’ora stabilita per l’assunzione. Mettere una sveglia o utilizzare un'app specifica che abbia l'allarme sul proprio smartphone può aiutare a non dimenticarsi della pillola.

Foto: © Pavel Chernobrivets - 123RF.com

Potrebbe anche interessarti