0
Grazie

Poche parole di ringraziamento saranno molto apprezzate.

Emocromo (CBC): conta dei globuli bianchi

Conosciuti anche con il nome di leucociti, i globuli bianchi sono delle cellule del sangue che intervengono nella lotto contro le infezioni, in difesa dell’organismo contro agenti patogeni esterni (batteri e virus). Alcuni globuli bianchi intervengono anche nel corso delle reazioni allergiche. Il numero totale dei globuli bianchi va dai 4000 a 10000/mm3, mentre nei bambini il numero è compreso tra i 4.000 e i 15.00 /mm3.


Polinucleati

Neutrofili

I neutrofili rappresentano tra il 60 e 70% dei globuli bianchi. I valori normali sono compresi tra i 1.600 e o 7.00/mm 3.

Eosinofili

I polinucleati eosinofili rappresentano tra il 2 e il 3% dei globuli bianchi e intervengono nella reazione allergica così come nella lotta contro le infezioni. Il numero normale degli eosinofili è inferiore a 400 /mm3.

Basofili

I polinucleati basofili rappresentano meno dell’ 1% dei globuli bianchi. Il loro numero è inferiore a 100/ mm3. Un aumento di questo tipo di leucociti da origine ad una basofilia, che si osserva nel corso di alcuni tipi di leucemie, in caso di cirrosi e di patologie che riguardano la tiroide.

Linfociti

I linfociti rappresentano il 20/40% dei globuli bianchi, all’incirca tra i 1500 e 4.000/mm3. Un aumento dei linfociti superiore al 40%dei globuli bianchi totali rappresenta una linfocitosi, mentre un abbassamento inferiore al20% costituisce una linfocitopenia (o linfopenia).

Monociti

I monociti rappresentano il 2/6% dei globuli bianchi, all’incirca tra i 200 e i 700 /mm3. L’aumento di questi valori costituisce una monocitosi.

Attenzione

I risultati di un’analisi del sangue non sono mai sufficienti per definire una diagnosi, e questo indipendentemente dal dosaggio preso. Il medico che ha prescritto l’analisi potrà evocare una diagnosi confrontando questi risultati con il suo esame clinico, interrogatorio e i risultati di altri esami. I risultati differiscono a seconda della tecnica utilizzata dal laboratorio d’analisi dove queste vengono svolte, inoltre anche altri fattori, quali l’età e il sesso del paziente, possono costituire delle varianti.
Aggiungi commento

Commenti

Commenta la risposta di utente anonimo