Granuli di Fordyce: definizione, cause e cura

Fai una domanda
I granuli di Fordyce sono delle anomalie cutanee sotto forma di piccoli punti bianchi in rilievo, non sempre estetiche e che possono spesso provocare, in chi le manifesta, sensazioni angoscianti, blocco sessuale e spesso condurre alla depressione, oltre che disturbare i partner.


Definizione

I granuli di Fordyce appaiono a livello del prepuzio, dello scroto e della guaina del pene dell’uomo, sono particolarmente visibili durante l’erezione. Essi costituiscono delle ghiandole sebacee benigne, di colore bianco giallastro, che misurano tra l’1 e i 2mm e non provocano alcun dolore ne sono contagiose. Oltre apparire sul pene, i granuli di Fordyce possono essere osservate sulle mucose della bocca, a livello delle guance e delle labbra e nella donna, a livello della vulva.

Cause

L’origine dei granuli di Fordyce è correlata ad un’iperplasia sebacea dei granuli lubrificanti, che permettono di evitare che la pelle si secchi. I granuli di Fordyce non costituiscono alcuna patologia clinica, e secondo alcuni costituiscono una disfunzione fisiologica che non comporta alcun rischio.

Come eliminarli

I granuli di Fordyce non necessitano di alcun trattamento e sbarazzarsene non viene, il più delle volte, consigliato dai medici. Oltre che doverli accettare, un soggetto che presenta questa situazione può far ricorso a tecniche laser di ultima generazione quali trattamenti a laser che tendono ad essiccare queste papule, facendole scomparire.