0
Grazie

Poche parole di ringraziamento saranno molto apprezzate.

Otosclerosi: sintomi e operazione

L’otosclerosi, chiamata anche otospongiosi, è una malattia dell’orecchio che può portare finanche alla perdita dell’udito.


Definizione

L’Otosclerosi è una patologia che colpisce l’orecchio interno e l’orecchio medio, concernente le giovani donne.Tale patologia porta alla sordità, causata da un bloccaggio a livello della staffa (una delle piccole ossa che ha il compito di trasmettere le vibrazioni sonore all’orecchio interno) che segue ad un’ossificazione troppo importante. Si tratta di un disturbo ereditario.

Sintomi

Il principale sintomo dell’otosclerosi è la sordità. Si tratta di una sordità detta di trasmissione che colpisce, nella maggior parte dei casi, le due orecchie (una dopo l’altra). Nei primi tempi, un ronzio può associarsi ad un abbassamento dell’udito. Tale perdita dell’udito riguarda essenzialmente i suoni gravi, i suoni acuti continuano ad essere percepiti normalmente. Tuttavia, aggravandosi, tale patologia include anche i suoni acuti.

Diagnosi

La diagnosi dell’otosclerosi è elaborata a partire da alcuni segni clinici: abbassamento dell’udito, nonostante all’osservazione dell’orecchio e del timpano la condizione risulti normale. Anche la presenza di acufene può indicare un’otoslerosi, in particolare in soggetti sui trent’anni. Una serie di esami specifici permettono di reperire questo disturbo, come l’audiometria, la rimpanometria o uno scanner.

Trattamento

Una volta confermata la diagnosi di otosclerosi due trattamenti principali possono essere somministrati: l’impianto di protesi acustiche o un intervento chirurgico con il quale viene rimpiazzata la staffa da una protesi e si rimuove la parte di osso in eccesso.
La scelta del trattamento viene effettuata in accordo con il paziente e in funzione dell’intensità dei sintomi (sordità, eventuali vertigini), dello stato dissolute e degli antecedenti medici.

Prevenzione

L’otosclerosi è attualmente una malattia ereditaria di cui non è permessa alcun tipo di prevenzione. Tuttavia, il presentarsi dei sintomi in un soggetto con familiarità deve portare al consulto di un medico per evitare l’evoluzione della patologia.

FOTO:©9nong/123RF
Il documento intitolato « Otosclerosi: sintomi e operazione » dal sito Magazine delle donne (magazinedelledonne.it) è reso disponibile sotto i termini della licenza Creative Commons. È possibile copiare, modificare delle copie di questa pagina, nelle condizioni previste dalla licenza, finché questa nota appaia chiaramente.