Come aumentare il testosterone

Fai una domanda
Aumentare il testosterone è una necessità terapeutica in specifiche realtà patologiche. Ma la tendenza, rischiosa, è assumere ormoni maschili senza delle ragioni sufficienti. Con alti rischi per la salute


Testosterone: cos'è

Il testosterone è un ormone steroideo prodotto dai testicoli e dal surrene nell’uomo. Pur trattandosi dell’ ormone maschile per eccellenza, è prodotto in ridotte quantità anche dalle ovaie e dal surrene della donna, per essere per la maggior parte trasformato in estrogeni.

Produzione di sperma

Il testosterone influenza la qualità dello sperma e agisce, oltre che ad aumentare la quantità di liquido seminale, regolando il desiderio e la soddisfazione sessuale.

Test per il testosterone

Per determinare i livelli di testosterone basta un esame del sangue che valuti questo valore.

Testosterone libero

Rispetto alla quantità totale di testosterone circolante nel sangue, la gran parte è legata a delle proteine, e di fatto non biologicamente attivo. È quindi importante conteggiare la frazione libera e biodisponibile.

Livelli testosterone

I livelli non variano solamente a seconda dell’età, ma anche rispetto all’attività fisica e alle diverse condizioni del paziente. Per questo è fondamentale che i valori dell’esame siano valutati da uno specialista. Ad ogni modo, una tabella indicativa della Mayo Clinic, centro di ricerca statunitense, indicava come valori di massima per 19 anni o più: 240 – 950 ng/dL. Ma è ben anche ricordare che dopo i 40 anni, il livello di testosterone nel sangue scende fra lo 0,5 ed il 2% per anno di età.

Testosterone basso

Sintomi

Tra i sintomi di un livello di testosterone eccessivamente basso c’è una riduzione della libido e delle erezioni spontanee, forme di impotenza, erezioni più deboli e infertilità.

Ipogonadismo

Quale cura dell’ ipogonadismo , una condizione per la quale i testicoli o le ovaie non producono ormoni a sufficienza, troviamo (per l’uomo) proprio l’assunzione di testosterone tramite iniezioni o gel ad uso topico.

Come aumentare il testosterone nell'uomo

Esistono dei farmaci che, in caso di patologie correlate ad una bassa produzione di testosterone, possono aumentare la produzione, come il metiltestosterone. Ma a fronte di una mancanza di patologia o disturbi correlati, ci sono rimedi naturali che evitano stati ormonali alterati.

Cerotti di testosterone

Il cerotto al testosterone, oltre che come trattamento in caso di livelli di testosterone bassi nell’uomo, è molto utile nel caso di menopausa chirurgica: gli ormoni maschili nelle donne infatti vengono a calare in diversi casi patologici oppure fisiologici e il cerotto costituisce una buona soluzione.

Testosterone basso: rimedi naturali

Una sana e variegata alimentazione è alla base di uno stato di salute che limita gli squilibri ormonali, quindi anche abbassamenti di testosterone. Si tratta di un ormone correlato al consumo di carni rosse, pesce, uova e latticini, oltre che a cibi che contengono zinco. Ma anche una corretta attività fisica aiuta efficacemente a mantenere i giusti livelli di questo ormone.

Tribulus Terrestris: assunzione (e rischi)

Purtroppo si riscontra un aumento della tendenza, soprattutto in ambito sportivo, di assumere testosterone o presunti rimedi che ne favoriscano la produzione, senza reali motivazioni mediche. Uno di questi rimedi è questa pianta tropicale che, secondo la tradizione avrebbe proprietà toniche, ma gli studi non ne hanno ancora provato l’efficacia, né sono chiari i possibili effetti collaterali.

Testosterone: effetti collaterali

Sono invece molto chiari i rischi connessi da uno smodato uso di farmaci a base di testosterone, soprattutto cardiovascolari e genitali, come del resto anche altri steroidi anabolizzanti.

Foto: © Vladimir Fedorchuk -123RF