0
Grazie

Poche parole di ringraziamento saranno molto apprezzate.

Parodontite: come evitarla?

La parodontite è un’infiammazione dell’insieme dei tessuti di sostegno del dente (il parodonto). Frequente negli adulti, questa può essere evitata grazie ad una buona igiene orale e a dei controlli dentistici regolari.


Definizione

Si parla di parodontite quando il parodonto è infiammato. Questo è l’insieme dei tessuti di sostegno del dente, tra i quali figurano l’osso alveolare, il legamento alveolo-dentale, la gengiva e il cemento.

Cause

Esistono diversi fattori che possono spiegare questa patologia e possono essere di ordine genetico, ormonale, ambientale e locale. La principale causa della parodontite è la placca: un accumulo di batteri e depositi alimentari che si trasformano in tartaro. La formazione della placca è favorita da uno spazzolamento dei denti inadeguato e da una cattiva igiene orale. 
Alcuni fattori come tabacco, alcool, stress, squilibri ormonali e malattie croniche (diabete, obesità) possono accrescere il rischio di parodontite. Anche i fattori genetici possono predisporre il soggetto a questo disturbo.

Sintomi

Diversi sintomi possono indicare una parodontite: gengivite, gengive che si ritirano, buchi neri tra i denti, ipersensibilità al colletto dentale. Un’infiammazione della gengiva (gengivite), gengive che sanguinano durante il lavaggio dei denti, dolori, sensibilità al freddo, depositi biancastri (tartaro), alitosi e la mobilità dentale sono le principali manifestazioni di parodontite. In mancanza di trattamento la paradontite può estendersi fino all’osso e causare delle gravi complicazioni: infezioni e perdita dei denti.

Diagnosi

La parodontite è individuata nel corso di controlli dentistici regolari. Si consiglia di consultare il dentista fin dalle prime apparizioni dei sintomi per evitare l’evoluzione dell’infezione verso una sua forma più importante o irreversibile.

Trattamento

In caso di parodontite il dentista prescrive un trattamento che si adatti alla causa e alla gravità del disturbo: pulizia dei denti, collutorio, irrigazione sotto-gengivale e/o antibiotico in caso di infezione. Un intervento chirurgico può essere previsto per il trattamento di paradontiti più acute. in ogni caso, una buona igiene orale e controlli regolari sono necessari.

Prevenzione

Le due misure preventive necessarie per evitare la parodontite sono il rispetto di un’igiene orale impeccabile e delle visite regolari dal dentista. Si raccomanda di effettuare dei controlli circa una volta per anno, se non di più in caso di necessità. La placca può essere eliminata facilmente con gesti quotidiani, come un’accurata igiene orale: spazzolare separatamente i denti dall’alto e dal basso con la bocca aperta, con uno spazzolino a setole morbide posizionato a 45°. Lavare i denti due volte al giorno per minimo due minuti. Per una pulizia più completa è possibile utilizzare del filo interdentale e degli spazzolini interdentali.

FOTO:© lanak/123RF

Potrebbe anche interessarti

Aggiungi commento

Commento

Commenta la risposta di utente anonimo