0
Grazie

Poche parole di ringraziamento saranno molto apprezzate.

Vescica iperattiva: cause, sintomi e rimedi

La vescica iperattiva è un disturbo che si manifesta attraverso un bisogno frequente di urinare. I soggetti che ne soffrono avvertono un’urgenza minzionale più volte al giorno. Tale urgenza può essere associata ad altri disturbi come la pollachiuria e la nicturia.


Definizione

La sindrome della vescica iperattiva è caratterizzata da una voglia di urinare impellente e ripetitiva, circa 8 volte al giorno. Circa 22 milioni di europei soffrono di questo disturbo, uomini e donne di ogni età, anche se i più colpiti sono i soggetti anziani. La maggior parte dei soggetti colpiti non ricevono alcun tipo di trattamento perché non informano il loro medico del disturbo intimo.

Cause

La causa è chiaramente identificabile: il muscolo pelvico, situato a livello inferiore della vescica, si contrae troppo spesso e intempestivamente, la qual cosa provoca la voglia di urinare nonostante il fatto che la vescica non sia ancora piena. Fattori di rischio multipli possono essere associati a una sindrome della vescia iperattiva, tra i quali infezioni urinarie, obesità, o il tabagismo. 
La menopausa o la gravidanza possono indurre un’iperattività della vescica. Inoltre questo disturbo può far parte degli effetti secondari di alcuni medicinali.

Alcuni disturbi o malattie possono essere associate ad una sindrome della vescica iperattiva: alcune malattie neurologiche come il morbo di Parkinson, la sclerosi a placche, eventuali sequele di un accidente cerebrovascolare o (nell’uomo) un intervento alla prostata.

La vescica iperattiva è un disturbo che colpisce indistintamente donne e uomini, anche se questi ultimi sono generalmente meno colpiti da un’urgente incontinenza.

Sintomi

La vescica iperattiva è un disturbo caratterizzato da una voglia pressante di urinare più volte al giorno (più di 8 minzioni in 24 ore) o più volte a notte (più di 2 minzioni per notte) e un’incontinenza urinaria d’urgenza. In alcuni casi, queste perdite accidentali possono diventare delle vero e proprie perdite importanti. L’iperattività della vescica aumenta il rischio di insonnia, di infezioni urinarie e di depressione.

Diagnosi

Un esame clinico e un’anamnesi del paziente aiutano a confermare la diagnosi: problemi di tipo ostetrico per le donne, ipertrofia della prostata negli uomini, abitudine al consumo di medicinali prescritti, interventi chirurgici o ancora diagnosi di malattia neurologica. Delle analisi delle urine complementari possono evidenziare un’eventuale infezione urinaria o un’ematuria (presenza di sangue nelle urine).

Evoluzione

La sindrome della vescica iperattiva non è necessariamente evolutiva, non è necessariamente maligna, ma può creare disturbi nel quotidiano: bisogno di avere un wc a disposizione in maniera permanente, perdite urinarie.. Ciò può creare un handicap a livello professionale e personale.

Trattamento

Il trattamento prescritto dipende da fattori che causano l’iperattività della vescica. L’urgenza minzionale può essere ridotta modificando alcuni comportamenti alimentari: consumo eccessivo di bevande gassate, sovraidratazione, obesità, costipazione…

Il trattamento può essere chirurgico, medicamentoso o non medicamentoso. In quest’ultimo caso degli esercizi di rieducazione del pavimento pelvico e degli esercizi della vescica devono essere effettuati. Questi esercizi hanno per scopo di fortificare l’orifizio della vescica e distanziare il tempo tra una minzione e l’altra.

Esistono diversi trattamenti efficaci contro la vescica iperattiva: uno stile di vita sano e regolare può permettere di ridurre questo disturbo. Limitare gli alimenti o le bevande diuretiche come tè e caffè, evitare di assorbire grandi quantità d’acqua prima di dormire, praticare sport come il ciclismo o il nuoto (attività meno traumatiche per i muscoli pelvici rispetto a ginnastica o jogging). Non precipitarsi al bagno non appena la voglia di urinare si presenta. Gli anticolinergici permettono di agire sui nervi che controllano i muscoli della vescica. La rieducazione, guidata da un fisioterapista o un’ostetrica, permette di imparare a controllare questi muscoli. Infine la chirurgia viene utilizzata come ultima spiaggia, per agire sui nervi responsabili dei movimenti dei muscoli della vescica.

FOTO: © khunaspix /123RF
Il documento intitolato « Vescica iperattiva: cause, sintomi e rimedi » dal sito Magazine delle donne (magazinedelledonne.it) è reso disponibile sotto i termini della licenza Creative Commons. È possibile copiare, modificare delle copie di questa pagina, nelle condizioni previste dalla licenza, finché questa nota appaia chiaramente.