Patata americana: ricette e caratteristiche della patata dolce

Fai una domanda
La patata americana è coltivata generalmente nelle regioni a clima tropicale e appartiene alla famiglia dei pomodori. Scopriamone caratteristiche e ricette. 

La patata americana è in realtà più vicina alla famiglia dei pomodori che a quella delle patate.


La patata americana (sweet potato) è nota nel nostro paese come patata dolce. Nonstante il nome possa trarre in inganno in realtà la sweet potato non è un tipo di tubero come le patate comuni, ma possiede semplicemente una radice tuberosa
Il suo nome scientifico è ipomoea batatas (da cui il nome volgare batata) e in Italia è nota semplicemente come patata poiché il gusto ricorda il sapore dolciasto e granuloso di quest'ultima.
L'ordine botanico a cui appartiente la batata è lo stesso di pomodori, melanzane, ecc, ma, per quel che riguarda la famiglia, possiamo dire che appartiene piuttosto alle piante floreali ornamentali. La coltivazione è riservata alle zone a clima tropicale. 
Per quanto riguarda il valore nutrizionale la patata dolce contiene un elevato tasso di zuccheri semplici, e quindi, nonostante il fatto che contenga carboidrati complessi, non è particolarmente indicata per chi soffre di diabete o obesità

Ma che piatti possiamo portare in tavola utilizzando questo ingrediente? Scopriamolo insieme. 

Patate dolci: ricette 

La prima preparazione è la più classica di tutte: fritte
Lavare accuratamente le patate, sbucciarle (rispetto alle comuni patate questo passaggio prende un po' più di tempo a causa della loro buccia, siate pazienti, ma la spesa vale l'impresa) e tagliarle a rondelle spesse circa 2 centimetri. Mettere a scaldare sul fuoco una padella con dell'olio di semi e quando l'olio sarà giunto a temperatura (fare una prova inserendo la punta di una patata nell'olio, se bollirà leggermente è pronto per essere utilizzato) versarvi le patate. Friggere per qualche minuto, utilizzare una schiumarola  e metterle su un piatto foderato di carta assorbente per eliminare l'olio in eccesso. Una volta asciugato l'olio condire con sale o zucchero.

In alternativa alle patate fritte possiamo preparare una semplice e non troppo pesante insalata di patate dolci
Bollire le patate in acqua salata per circa 40 minuti, fino a quando non si saranno ammorbidite. Scolare e lasciare raffreddare. Quando giungeranno a temperatura ambiente privarle della buccia, tagliarle a cubetti non troppo piccoli aggiungervi cipolla tagliata a rondelle, origano, sale (se necessario) e una spruzzata di limone. 

Patate americane al forno 

Se le patate fritte o bollite non stuzzicano la vostra fantasia provate a preparare le jackets patatoes, letteralmente in italiano "patate in giacchetta", proprio perché la cottura si effettua senza sbucciare le patate
Lavare le patate e, in questo caso, non privarle della buccia. Avvolgere ogni patata con della carta d'alluminio e cuocerle in forno per circa un'ora e mezza. Nel frattempo saltare in padella i dadini di pancetta con del burro. Quando le patate saranno cotte tirarle fuori dal forno, inciderle e farcirle con pancetta e formaggio. Ripassare le patate inforno fino a far fondere il formaggio e voilà le vostre patate americane sono calde e fragranti, pronte per essere servite.
Se questa ricetta vi sembra troppo grassa, provate la versione più semplice delle patate americane al forno.

Copyright foto: Ian Allenden /123RF