0
Grazie

Poche parole di ringraziamento saranno molto apprezzate.

Musica rilassante per bambini: quali sono i vantaggi?

Musica per rilassarsi, musica per concentrarsi e musica per studiare: i vantaggi di suoni e melodie creati ad hoc non conoscono limiti d’età e nascondono molti vantaggi anche per i bambini.

 

Musica rilassante per bambini? Largo a note basse e sintonie ripetitive e i vantaggi saranno tanti, a partire dall'effetto Mozart.


Gli scienziati lo chiamano effetto Mozart e i genitori, al di là di qualsiasi etichetta istituzionale, lo conoscono da sempre. Di cosa stiamo parlando? Della capacità di musica e sonorità di aiutare i bambini (anche quelli molto piccoli) nei loro primi contatti con il mondo, creando ad hoc la colonna sonora dei momenti di ogni giorno e spronando i piccoli di casa a ricoprire un ruolo attivo di fronte a suoni e sintonie.

 

Musica per rilassarsi

Quello che, però, è stato messo in luce solo recentemente – grazie ad una ricerca pubblicata sul portale istituzionale Proceedings National of the Academy of Sciences – è che i vantaggi del binomio musica-bambini non si limitano all’intrattenimento. Secondo gli studiosi, infatti, l’ascolto (e soprattutto la partecipazione attiva) ai suoni potrebbe favorire lo sviluppo di varie attività cerebrali dei bambini, specialmente quelle legate all’elaborazione linguistica. Ed ecco che la musica si mostra in tutto il suo potere “educativo” mostrando, una volta per tutte, che i vantaggi di un ascolto consapevole non si limitano a quelli – arcinoti – dell’ascolto di musica classica in gravidanza. Come scegliere, però, le sinfonie più adatte?

 

Musica rilassante per studiare

Ogni sinfonia, si sa, ha il suo ritmo distintivo e quindi – quando si vuole proporre una playlist ai più piccoli – si deve fare attenzione a scegliere il più adatto. Se lo scopo che si vuole raggiungere è quello del rilassamento, per esempio, meglio rivolgersi a sinfonie ripetitive e “tranquillizzanti”, caratterizzate da note basse. Volete che il bambino approfitti della colonna sonora per concentrarsi su qualcosa? Allora optate per un ritmo un po’ più incalzante dove, comunque, l’armonia sia ripetuta e quindi non si presenti come una fonte di distrazione. Nel caso, infine, i bimbi siano un po’ più grandicelli e desiderino essere accompagnati da una sinfonia durante i lunghi pomeriggi di studio, l’ideale sarà invece una musica d’ambiente. Assicura la scienza. 

 

Copyright foto: Fotolia

Aggiungi commento

Commento

Commenta la risposta di utente anonimo