0
Grazie

Poche parole di ringraziamento saranno molto apprezzate.

Sonno: effetto jet lag? Colpa del caffè

Bere caffè prima di andare a dormire è come ritrovarsi in uno stato di jet lag: l'innalzamento dei livelli dell'ormone del sonno è ritardato e l'orologio biologico torna indietro di un'ora.


Una tazzina di caffè doppio prima di andare a dormire è come spostare il proprio fuso orario: effetto jet lag assicurato.


Bere un caffè doppio tre ore prima di andare a dormine manda indietro l'orologio biologico di un'ora, come nel cambio di fuso orario (con conseguente effetto jet lag). Non solo rende complesso dormire, ma ritarda l'innalzamento dei livelli di melatonina, l'ormone a capo del circolo del sonno. Il fluttuare dei suoi livelli, infatti, determina il sonno e la veglia. Due team americani e inglesi hanno portato avanti uno studio ciascuno, basati però entrambi sull'osservazione di alcuni pazienti nel sonno.

Nel primo caso, si è visto che alti livelli di caffeina (200 milligrammi o 2-3 tazzine) nelle ore serali producono lo stesso effetto del jet-lag: il cervello pensa di essere un'ora indietro rispetto al tempo effettivo. "Non è sorprendente scoprire che la caffeina ha un effetto sull'orologio biologico, ma era un dato mai verificato scientificamente su dei volontari. I nostri risultati  forniscono una spiegazione più completa sul motivo per cui è più difficile per alcune persone andare a dormire se hanno preso un caffè dopo cena e perché il loro 'orologio interno' è convinto che siano un'ora indietro", ha spiegato John O’Neill, del Medical Research Council Laboratory of Molecular Biology di Londra, a capo del progetto. "Questo studio avrà implicazioni importanti sulle persone con disturbi del ritmo circadiano del sonno, dove le 24 ore non lavorano correttamente. O negli stati di jet lag". Questo stato può portare ad un aumento dei rischi di alcune forme di tumori, diabete di tipo 2 e disordini cardiaci, spiegano i ricercatori.

Un secondo studio della University of Colorado, ha testato la saliva di cinque volontari per seguire i livelli di melatonina. Un doppio espresso tre ore prima di andare a dormire, hanno notato anche loro, ritarda il sonno di 40 minuti. Caffeina e una modesta luce ritardano di 105 minuti il nostro cadere nelle braccia di Morfeo.
Altro che gufi o allodole: è tutta colpa di quel ristretto.  

Copyright foto: Fotolia

Il documento intitolato « Sonno: effetto jet lag? Colpa del caffè » dal sito Magazine delle donne (magazinedelledonne.it) è reso disponibile sotto i termini della licenza Creative Commons. È possibile copiare, modificare delle copie di questa pagina, nelle condizioni previste dalla licenza, finché questa nota appaia chiaramente.