0
Grazie

Poche parole di ringraziamento saranno molto apprezzate.

Dalla Norvegia la (perfetta) dieta prémaman

In forma in gravidanza? Secondo i norvegesi è semplice grazie al pesce, alla Vitamina D e a tanta, tantissima acqua. Dalla Norvegia ecco lo studio che descrive la dieta prémaman ideale (per la disperazione delle amanti di caffè e bibite zuccherate).

Uno studio norvegese guida l'alimentazione delle future mamme tra pesce (in abbondanza), pochissimo caffè e molta acqua.


La dieta "perfetta" per la gravidanza arriva dalla Norvegia e mette in guardia (e in linea) le future mamme. Che l'educazione alimentare del bebè inizi già durante i nove mesi d'attesa, s'altra parte, non è una novità ma adesso ecco (finalmente) i consigli per educare al meglio il frugoletto attraverso il cordone ombelicale. 

Il (nuovo) regime alimentare préaman arriva da una ricerca di tutto rispetto che può contare su un campione di casi analizzati praticamente imbattibile: il Norwegian Mother and Child Cohort. infatti, ha radunato 21 diversi studi condotti su oltre 110 mila casi analizzati nel decennio tra il 1998 e il 2008. Il risultato? La dieta deve essere equilibrata con tanta (tantissima!) vitamina D, poco (pochissimo!) caffè, banchetti pantagruelici a base di pesce e verdure e attenzione (estrema) alle bevande zuccherate. Sembra una banalità che consigliava già la nonna? Niente di più sbagliato. 

“Solo il 6,5 per cento delle future mamme incluse nell’indagine è riuscita a rispettare le indicazioni ricevute sul consumo di verdura – ha sottolineato Helle Margrete Meltzer dell’Istituto norvegese di salute pubblica a margine della presentazione dello studio – perché solo un quarto di loro mangia pesce almeno due o tre volte a settimana, come viene raccomandato. E circa il 50 per cento tende a consumare troppi zuccheri”. E tutto questo, attenzione, avviene niente meno che in Norvegia un paese, sottolinea la ricercatrice, “con donne mediamente molto attente alla propria salute”. 

Almeno questa volta, purtroppo, in medio non stat (abbastanza) virtus ma esistono comunque delle speranze. “Da tutti i casi presi in esame – continua Meltzer - ci arriva una conferma importante: mangiar sano è davvero determinante per una gravidanza sana e per la vita futura del bambino. E gli ingredienti più importanti sono frutta, verdura, cereali integrali, pane scuro e pesce”. Quest’ultimo soprattutto perché, dati alla mano, è un’autentica miniera di Vitamina D che d’estate arriva anche grazie all’esposizione solare ma, in tutti gli altri momenti dell’anno, deve essere integrata in qualche modo perché, appunto, “ad eccezione del pesce è difficile trovarne una concentrazione sufficiente negli alimenti”.  

Sul lato delle bevande, poi, la dieta dovrebbe essere ancor meno fantasiosa (con annesse brutte notizie per le amanti della caffeina). “La bevanda migliore – spiega la studiosa - è solo questa: acqua acqua acqua. Tutte le bibite dolcificate, a prescindere che contengano zuccheri artificiali oppure naturali, aumentano il rischio di soffrire di preeclampsia”. Ed eccoci al capitolo (nero) di caffè e cappuccino. “I dati – conclude Meltzer -  dicono che bisogna stare molto attente e anche solo uno o due caffè al giorno, una quantità che per l’Oms è accettabile, perché possono avere effetti negativi sulla corporatura del bebè alla nascita e sulla sua salute successiva”. 

Insomma la dieta pre-maman del Nord Europa non ha dubbi: mamma si diventa anche sedendosi a tavola (con i piatti giusti).  Pronte a procurarvi un ricettario di pesce e affini?

Copyright foto: Istock

Il documento intitolato « Dalla Norvegia la (perfetta) dieta prémaman » dal sito Magazine delle donne (magazinedelledonne.it) è reso disponibile sotto i termini della licenza Creative Commons. È possibile copiare, modificare delle copie di questa pagina, nelle condizioni previste dalla licenza, finché questa nota appaia chiaramente.