1
Grazie

Poche parole di ringraziamento saranno molto apprezzate.

I nomi maschili più diffusi nel 2014

Durante lo scorso anno Francesco e Andrea sono stati campioni di onomastica in fatto di popolarità ma mentre resistono i classici Giuseppe e Giovanni spuntano battesimi davvero inediti, per esempio: chiamereste vostro figlio Facebook? 

Nel 2014 Andrea e Francesco sono stati i nomi maschili più diffusi, amatissimi anche Gabriele e Leonardo ma non mancano le stranezze.


Se siete diventate mamme nel 2014 è molto probabile (anzi, quasi certo) che i futuri amici maschi del vostro erede si chiamino Andrea o Francesco. A rivelarlo è la rete che, come ogni anno, stila la classifica dei nomi più amati dagli italiani in un anno solare. Sui primissimi gradini del podio ecco quindi spuntare il sempreverde Andrea che, già portato da quasi 200mila compatrioti, continua a piacere ai neo-genitori forse perché, tra i suoi significati, definisce uomini “virili, coraggiosi, forti e indomiti”

Medaglia d’argento in termini di diffusione per il nome del santo di Assisi che, scelto dal pontefice ormai due anni fa, piace sempre di più alle mamme dei bambini maschi. Ma tra le vette del gradimento in fatto di onomastica non mancano nemmeno Gabriele, il nome dell’Arcangelo che significa letteralmente “eroe con l’aiuto di Dio”, e Leonardo che, da un paio d’anni a questa parte, spopola tra i neonati. 

Primi dati alla mano le tendenze in fatto di battesimi non si discostano troppo da quelle del 2013 che, riportate fedelmente dal contatore Istat, avevano regalato la palma d’oro al nome del Papa. Se l’anno precedente, però, i genitori avevano scelto in massa il nome Lorenzo (con ben più di 6mila neonati battezzati come il Santo del 10 di agosto) pare che nel 2014 l’interesse si sia orientato più spesso verso Matteo, o Mattia, e che si sia assistito al grande ritorno di Alessandro, o Alessio. 

Chi ha deciso di orientarsi tra i nomi propri più diffusi all’estero ha invece optato per Nathan, come il figliolo di Briatore e di Elisabetta Gregoraci, oppure per Liam o Loris.  Ma non mancano nemmeno i battesimi davvero originali. Nel 2014, per esempio, una coppia egiziana ha deciso di chiamare il primogenito come il più famoso dei social network dandogli il nome Facebook mentre sono state più numerose le coppie che hanno “appioppato” all’erede maschio il nome inglese Indigo che corrisponde grossomodo al nostro Indaco, e che quindi definisce un colore a metà strada tra il blu e al violetto, ma rimanda anche al terzo occhio

Ma gli amanti del classico (anche in fatto di onomastica) non devono sentirsi soli: tra i nomi più diffusi per i maschietti venuti alla luce nel 2014 resistono sempre Giovanni e Giuseppe



Copyright foto: Istock

Il documento intitolato « I nomi maschili più diffusi nel 2014 » dal sito Magazine delle donne (magazinedelledonne.it) è reso disponibile sotto i termini della licenza Creative Commons. È possibile copiare, modificare delle copie di questa pagina, nelle condizioni previste dalla licenza, finché questa nota appaia chiaramente.