0
Grazie

Poche parole di ringraziamento saranno molto apprezzate.

Nutrizionista e dietologo: qual è la differenza?

A quale specialista affidarsi?

Dietologo o nutrizionista? A chi dobbiamo rivolgerci?


Volete perdere peso ma non sapete a chi rivolgervi? Siete indecise tra dietologo e nutrizionista e siete assalite dalle domande? Percorso di studi, formazione, competenze… la Dott.ssa Maddalena Cipriani, biologo nutrizionista, ci aiuta a fare chiarezza.


Copyright foto: Istock

Chi è il dietologo?

Il dietologo è un vero e proprio medico.


Il dietologo è in possesso di una laurea in Medicina e di una specializzazione in Scienze dell'Alimentazione. È quindi un vero e proprio medico, che “può fare diagnosi, prescrivere ed elaborare profili nutrizionali, prescrivere analisi o farmaci e utilizzare apparecchiature invasive”, spiega la Dott.ssa Cipriani.

Perché scegliere un dietologo?

Potete rivolgervi a un dietologo se avete dei problemi legati all'alimentazione (non riuscite a mangiare in modo sano, siete ingrassate, non riuscite a prendere peso…). Lo stesso vale per le persone che soffrono di una malattia specifica (diabete, ipercolesterolemia, intolleranze o allergie alimentari...), per le quali il dietologo può mettere a punto una dieta ad hoc.

Come funziona la visita?
 
Il dietologo valuta lo stato generale del paziente. Deve effettuare un'anamnesi, determinare le origini del sovrappeso o della perdita di peso (come l’eredità, il diabete, il clima familiare, la condizione psicologica...). In pratica, la diagnosi del dietologo ha un approccio globale che va al di là del peso.

Dove trovare un dietologo?

I dietologi lavorano nelle strutture ospedaliere, oppure hanno il proprio studio. Sceglietene uno affidabile, se possibile vicino a casa, in modo da poterci andare regolarmente. Una sola visita non basta per risolvere i problemi alimentari, di qualunque natura essi siano.

Copyright foto: Istock

Chi è il nutrizionista?

Il nutrizionista è un educatore alimentare.


Il significato del termine nutrizionista è un po' più complesso. Di solito si tratta di un biologo (o di un laureato in Chimica o Farmacia) specializzato in Scienze dell'Alimentazione. Al contrario del dietologo, però, non è un medico.

La Dott.ssa Cipriani definisce il biologo nutrizionista come “un professionista abilitato a valutare il fabbisogno nutritivo ed energetico alla persona che ne fa richiesta, in totale autonomia. Può inoltre elaborare profili nutrizionali in condizioni fisiologiche o patologiche accertate”.

Al contrario del dietologo, il biologo nutrizionista non può prescrivere farmaci né utilizzare apparecchiature invasive, ma “può consigliare integratori alimentari, indicandone anche le modalità di assunzione, elaborare diete ottimali per mense aziendali, collettività, gruppi, diete speciali per particolari ed accertate condizioni patologiche negli ospedali”.

Perché scegliere un nutrizionista?


Il nutrizionista è un vero e proprio “educatore alimentare”. Il suo compito è insegnare ai pazienti a mangiare in maniera sana, per esempio facendo attenzione alla scelta dei cibi e leggendo attentamente le etichette.
Per avere un’alimentazione equilibrata, la Dott.ssa Cipriani consiglia di fare riferimento alle linee guide dell'INRAN (Istituto Nazionale di Ricerca per gli Alimenti e la Nutrizione), che raccomanda di:
- controllare il peso e mantenersi in esercizio,
- consumare più cereali, legumi, frutta e verdura,
- scegliere grassi di qualità e limitarne la quantità,
- limitare zuccheri, dolci e bevande zuccherate,
- bere ogni giorno acqua in abbondanza,
- usare poco sale,
- controllare il consumo di bevande alcoliche,
- variare gli alimenti,
- mangiare in base alle proprie esigenze (gravidanza, menopausa, allattamento...),
- fare attenzione ai prodotti che si acquistano, alle modalità di consumo e di conservazione.

Potete trovare maggiori informazioni sul sito della Dott.ssa Cipriani: www.nutrizionistafirenzecipriani.it

Dove trovare un nutrizionista?

I nutrizionisti sono spesso liberi professionisti, ed esercitano in uno studio oppure in un centro clinico in cui lavorano anche altri specialisti. Alcuni nutrizionisti effettuano anche delle visite a domicilio.

Copyright foto: Istock

E il dietista?

Il dietista è laureato in dietistica.


Il dietista è un professionista sanitario in possesso di una laurea triennale in Dietistica. Al contrario del nutrizionista, non può lavorare in totale autonomia nell'elaborazione di una dieta, ma deve avvalersi della collaborazione del medico. Non può prescrivere farmaci.

Copyright foto: Istock

Per riassumere


Dietologo e nutrizionista non hanno lo stesso percorso formativo e svolgono due professioni diverse. Dovete scegliere a quale specialista rivolgervi a seconda dei vostri bisogni, ma non solo. La persona a cui vi affidate deve ispirarvi fiducia e ascoltarvi, senza dare delle risposte prefabbricate. Se non siete a vostro agio con il professionista che avete scelto, sarebbe meglio cambiare. È fondamentale avere fiducia per ottenere dei risultati efficaci.

Avete appena letto: Nutrizionista e dietologo: qual è la differenza?

Autore: Charlotte Wirz
Il documento intitolato « Nutrizionista e dietologo: qual è la differenza? » dal sito Magazine delle donne (magazinedelledonne.it) è reso disponibile sotto i termini della licenza Creative Commons. È possibile copiare, modificare delle copie di questa pagina, nelle condizioni previste dalla licenza, finché questa nota appaia chiaramente.