0
Grazie

Poche parole di ringraziamento saranno molto apprezzate.

Inquinamento acustico: decibel e rimedi

L’inquinamento acustico costituisce oggi un grave problema nelle grandi città. Stress, stanchezza, irritabilità, depressione sono tra i più comuni sintomi di questo cosiddetto disturbo “moderno”.



Inquinamento acustico: qual è la soglia del dolore?

La potenza delle emissioni sonore si misura in dB (decibel). La soglia di dolore è compresa tra i 110 dB e i 130 dB, che corrisponde grosso modo al rumore di una discoteca o di un aereo in fase di decollo.

Quali livelli sonori rientrano nella soglia del rischio?

Nella vita quotidiana, sono molti i disturbi sonori che, espressi in decibel, possono arrecare disturbi e rischi per salute. Soglia di rischio: 80 dB che equivale al rumore di una strada con molto traffico. Soglia di pericolo: 90 dB, il rumore è simile a quello di un tosaerba o dell’abbaiare di una cane. Al di là di queste soglie (oltre i 100 dB), i rumori possono essere quelli molti vicini ad un clacson, di un martello pneumatico o di un impianto hi-fi.

Come proteggersi dall’inquinamento acustico?

Esistono diversi metodi per far fronte a questo tipo di disturbo, ma ciò dipende soprattutto dall’origine e dalla frequenza delle fonti di rumore.
Se si tratta infatti di un disturbo passeggero (come l’utilizzo di un tosaerba ad esempio), è consigliato di utilizzare dei tappi per le orecchie standard che hanno la capacità di ridurre il rumore da 26 a 33 decibel a seconda della loro efficacia. Per la casa: in caso di esposizione permanente a fonti di rumore nocive, è bene prendere in considerazione l’installazione di supporti che possano isolare acusticamente il vostro ambiente (come il vetro doppio per porte e finestre, o fonti di isolamento nei muri e nelle porte). A lavoro: a seconda dell’ambiente, utilizzare i tappi per le orecchie o un casco antirumore. Durante i concerti, i tecnici del suono hanno a disposizione dei tappi per le orecchie particolarmente efficaci per questo tipo di attività poiché attenuano l’esposizione sonora al rumore ma non garantiscono una perfetta fruizione della musica. Infine, è bene prendere in considerazione delle pause isolandosi regolarmente da una fonte di rumore.

Foto: © Asier Romero - Shutterstock.com
Aggiungi commento

Commento

Commenta la risposta di utente anonimo