Ipotonia: significato, cause e cure

Fai una domanda
L’ipotonia muscolare definisce un abbassamento del tono muscolare. Le cause di questa diminuzione possono risultare o meno patologiche. Alcune malattie come la corea di Huntington, atetosi, emiplegia o morbo di Parkinson possono causare un’ipotonia muscolare nel paziente.


Significato

L’ipotonia muscolare può essere provocata anche dall’assunzione di farmaci neuro-epilettici e al contrario dell’ipertonia, designa una diminuzione del tono muscolare, cui origine è generalmente basato su problema muscolare o nervoso, che può essere isolato o iscritto in un contesto globale di una o più patologie. I muscoli colpiti rispondono più o meno a degli stimoli o sollecitazioni.

Ipotonia neonatale

L’ipotonia è spesso determinata alla nascita o durante la prima infanzia. Il neonato in questi casi ha un rilascio muscolare che lo rende incapace di tenere il ginocchio o i gomiti parzialmente piegati. Il bambino può in seguito avere problemi ad alimentarsi e a sviluppare delle competenze motrici. L’ipotonia può anche ritardare la tenuta della testa e la posizione da seduti, predominando anche a livello degli arti. L’ipotonia può anche essere transitoria in caso di una patologia acuta, o permanente.

Cause

L’ipotonia può innescarsi da un’anomalia correlata al sistema nervoso, con l’ipotonia centrale o l’ipotonia periferica, o un’anomalia legata al sistema muscolare o ad una ferita. Alcuni farmaci, come quelli per l’anestesia, mirano a ricercare un rilassamento dei muscoli o altre patologie. Citando il caso di ictus emiplegico secondario, a causa di un incidente vascolare celebrale si può avere un’ipotonia degli arti di un solo lato del corpo. L'ipotonia può anche essere causata da malattie genetiche come la sindrome di Down, la sindrome di Prader-Willi, la malattia di Tay-Sachs e la trisomia 13. Da notare che alcune cause non possono essere sempre identificate.

Diagnosi

L’ipotonia può essere diagnosticata dalla nascita con esami iniziali o dopo con l’osservazione dei sintomi. Il medico effettua un interrogatorio della madre durante la gravidanza e il parto e antecedenti medici del bambino. Poi procede con un esame fisico completo per valutare le capacità del bambino. Ulteriori test (come esami del sangue o radiografia) possono essere utili per rilevare anomalie e identificare le eventuali cause di ipotonia.

Cure

La cura dell’ipotonia necessita generalmente di un ricorso ad un'equipe interdisciplinare e si basa sul trattamento dei sintomi e/o alla causa specifica dell’ipotonia.

Ergoterapia

L’ergoterapia, o terapia occupazionale, ha come obiettivo l’aiuto dei pazienti a ritrovare la loro autonomia in caso di handicap. Essa è molto utile per i bambini ipotonici, se la debolezza muscolare risulta troppo invalidante per effettuare correttamente i gesti quotidiani: camminare, mangiare, parlare, vestirsi ecc. Il terapista occupazionale, in primo luogo, valuta le difficoltà bambino, conoscendo il suo ambiente per il sostegno materiale e umano.

Fisioterapia

La fisioterapia è indicata per ristabilire l’attività motoria. Il ricorso a questa specialità può essere consigliato in caso di ipotonia al fine di correggere la postura, la coordinazione e apportare della stabilità, almeno con esercizi regolari e manipolazioni. Anche la termoterapia, la crioterapia e l’idroterapia possono essere usate come parte integranti di un percorso fisioterapico. La fisioterapia è generalmente praticata dal fisioterapista.

Logoterapia

La logopedia è raccomandata nei pazienti con ipotonia quando la mancanza del tono muscolare colpisce la bocca, la mascella. le zona oro-facciali. La terapia consiste in effettuare esercizi di stimolazione in grado di migliorare il discorso e la respirazione.

Trattamenti specifici e farmaci

I bambini affetti da malattie, come la miastenia, seguono un trattamento specifico e lungo termine. Se l’ipotonia risulta associata ad una di queste malattie, viene supportata come parte integrante del trattamento.

Foto: © michaelheim - Shutterstock.com

Potrebbe anche interessarti