Sangue dal naso: cause e rimedi

Fai una domanda
Il sanguinamento del naso è un tipo di emorragia frequente e benigna, solitamente legata a lesioni della mucosa nasale. In alcuni casi, possono rappresentare una manifestazione sintomatica più grave. Ecco alcuni semplici consigli su come fermare il sangue dal naso.


Epistassi

Definito con il termine medico epistassi, il sanguinamento del naso è un problema che interessa naso, bocca e orecchio, di origine benigna. L’epistassi colpisce di frequente i bambini tra i 2 e i 10 anni e gli adulti sopra i 50 anni. Questo è correlato ad una lesione della rete vascolare che irriga la mucosa nasale. La zona più toccata è quella situata ad 1 cm dalla narice il plesso di Kiesselbach. Le cause che possono scatenare il sangue dal naso sono diverse e a seconda dell’abbondanza e della frequenza in cui accade, può anche costituire un’emergenza medica, una patologia di base.

Perdite di sangue dal naso

Lieve

Nei casi più lievi si manifesta una fuoriuscita di sangue piuttosto abbondante, a goccia a goccia, unilaterale, che non ha alcun impatto sullo stato generale dell’organismo.

Grave

In questo caso il flusso di sangue è più abbondante, bilaterale, antero-posteriore (coaguli di sangue nella deglutizione) e compromissione generalizzata di tutto lo stato di salute dell’organismo (pallore, astenia, ecc.). A questo vi si aggiunge anche una ripetizione costante e di lunga durata di queste perdite, che costituiscono altri due fattori di gravità.

Perché esce il sangue dal naso

Cause locali

Il sanguinamento può indicare diverse cause tra cui: tagli o starnuti molto forti possono capitare durante una rinofaringite, della pressione delle dita sulle cavità vascolari, che causano dei micro traumi; veri e propri traumi (la causa più frequente), ad esempio un trauma nasale accidentale con o senza frattura, o un trauma chirurgico; la presenza di corpi estranei, anomalie vascolari o fibroma nasofaringeo (tumore).

Cause generali

Anomalie riguardanti la coagulazione, ipertensione arteriosa, fattori esterni e ambientali (temperature fredde, modifica della pressione atmosferica, cambio d’altitudine), consumo di droga ma anche consumo di decongestionanti, spray al cortisone, un violento sforzo, una cirrosi o un consumo sovente di alcool possono essere altre cause generali in cui si manifesta la perdita del sangue dal naso.

Come fermare il sangue dal naso

Nei casi più frequenti, meno gravi, in caso di sanguinamento dal naso ci si deve sedere e inclinare la testa indietro (per evitare che il sangue coli nella gola), pulirsi bene il naso, per espellere gli eventuali grumi, chiudere le narici per alcuni minuti (al fine di consentire la corretta coagulazione) e applicarvi sopra un qualcosa di bagnato freddo. Se l'emorragia continua, tamponare con dell’ovatta emostatica, che facilita la coagulazione locale. La cauterizzazione nasale, ossia la bruciatura della zona vascolare, effettuata nello studio medico può ridurne i rischi di recidiva. In caso di dubbio o in presenza di fattori di rischio determinanti (ipertensione, ecc.) meglio chiedere il consulto medico, poiché si potrebbe trattare di un’urgenza.