Tiroxina (T4) e tiroxina libera (FT4): analisi del sangue

Fai una domanda
La tiroxina (T4) e la tiroxina libera (FT4) sono spesso dosate per diagnosticare disturbi della tiroide, a cominciare dall’ipertiroidismo e l’ipotiroidismo.


Ormoni della tiroide

La T4 e la FT4 sono degli ormoni prodotti dalla ghiandola tiroidea e rappresentano più dell'80% degli ormoni prodotti dalla tiroide. Esse intervengono nella regolazione del metabolismo: sintesi delle proteine, funzioni cardiovascolari, renali e celebrali, ecc.

Disturbi della tiroide

I valori sanguigni della tiroxina e della tiroxina libera possono essere prescritti per mettere in evidenza l’eventualità di un’ipo- o ipertiroidismo.

Valori normali

I valori della T4 sono alti in un neonato ed essi tendono a diminuire, regolarmente, durante il corso della sua vita: ad una settimana essi sono tra i 120 e 210 nmol/L; tra i 7 giorni e i 5 mesi sono tra i 110 e i 180 nmol/L; tra i 6 mesi e i 4 anni tra i 100 e i 160 nmol/L; tra i 5 e i 20 anni, da 90 a 150 nmol/L; tra i 20 e i 65 anni, tra gli 80 e i 140 nmol/L; e oltre i 65 anni tra i 70 e i 130 nmol/L. Mentre i valori normali della FT4 nel sangue si aggirano tra i 8.6 e i 25 pmol/L.

T4 e FT4 alto

Il dosaggio di questi ormoni nel sangue può aumentare in caso di ipertiroidismo, in caso di sovraccarico di iodio o in presenza di anticorpi anti-T4.

T4 e FT4 basso

In caso di ipotiroidismo, carenza di iodio o d’insufficienza extra-tiroidea nel sangue, i valori della tiroxina T4 e della tiroxina libera FT4 possono diminuire.

Precauzioni

I risultati delle analisi del sangue non costituiscono una diagnosi a sé stante. È dunque importante consultare un medico al fine di prevedere altri esami complementari ed eventualmente un trattamento. Anche un risultato positivo, a detta del proprio medico, costituisce un indice cruciale del proprio stato di salute. I risultati possono variare in funzione della tecnica utilizzata in laboratorio.

Foto: © chromatos - Shutterstock.com