0
Grazie

Poche parole di ringraziamento saranno molto apprezzate.

Ischemia cerebrale: cause e sintomi

L’ischemia cerebrale è un disturbo che colpisce il cervello. Ecco di seguito una guida in cui riportiamo le cause, i sintomi e la diagnosi di questa patologia.

Definizione

Il termine ischemia definisce l’arresto dell’apporto del sangue arterie a livello di un organo (o di una sua parte), di un tessuto o di un arto. L’ischemia cerebrale colpisce un’arteria del cervello ed è responsabile, in caso d’interruzione prolungata, di lesioni cerebrali irreversibili. Per questo motivo tale patologia necessita un trattamento d’urgenza.

Cause

L’ischemia cerebrale può essere dovuta a un’aterosclerosi evoluta, un’embolia arteriosa (migrazione di un grumo che blocca un’arteria), o malattie che colpiscono le piccole arterie. L’ictus è la presentazione più classica d’ischemia cerebrale.

Sintomi

I sintomi dell’ischemia cerebrale sono neurologici come dei disturbi motori o sensitivi che colpiscono una parte o tutta una metà del corpo, dei disturbi del linguaggio o del cervello che possono apparire improvvisamente o aggravarsi rapidamente. Questo attacco può evolvere verso un coma.

Diagnosi

La diagnosi di ischemia cerebrale viene effettuata dal medico tramite osservazione dei sintomi ed esami radiologici del cervello. Se il flusso arterioso viene ristabilito rapidamente il rischio di lesioni cerebrali irreversibili può essere scongiurato. Purtroppo però l’ischemia cerebrale porta spesso con sé numerose sequele.

Il documento intitolato « Ischemia cerebrale: cause e sintomi » dal sito Magazine delle donne (magazinedelledonne.it) è reso disponibile sotto i termini della licenza Creative Commons. È possibile copiare, modificare delle copie di questa pagina, nelle condizioni previste dalla licenza, finché questa nota appaia chiaramente.