Empatia – Significato

Fai una domanda

Significato

In psicologia l’empatia è la capacità di un individuo di mettersi al posto di un altro al fine di meglio identificarsi con lo stato d’animo e le emozioni altrui. Spesso considerata come una qualità, l’empatia è indispensabile nell’ambito medico. Infatti, i professionisti della sanità, tra cui dottori e infermieri, devono far prova di empatia per comprendere un paziente soprattutto in quei casi in cui devono spiegare al paziente, con le giuste parole, la malattia di cui soffre, il suo evolversi, gli esami da fare e la terapia. Fare prova di essere una persona empatica quando si lavora a contatto con la gente, in qualità di medico, è importantissimo in caso si lavori con bambini, anziani o persone che presentano degli handicap.

Empatia in psicologia

Come concetto psicologico, e a seconda dell’approccio seguito per la sua definizione, l’empatia viene distinta in tre diverse forme: empatia cognitiva, di chi comprende le emozioni dell’altro ma che non prova compassione e resta inerme dinnanzi al suo interlocutore; l’empatia emotiva, che definisce una maggiore vicinanza all’altro anche se non è detto che venga provata compassione e l’empatia compassionevole, che implica la compassione e vede chi la prova andare incontro all’altro, cercando di alleviare le sue pene. Secondo altri tipi di approcci concettuali l’empatia viene considerata come un costrutto multicomponente ossia situazioni in cui ciò che si prova. Come queste definizioni dell’empatia, altri approcci più inerenti alla branca psicoanalitica, vedono nell’empatia uno strumento non solo utile, ma necessario per svolgere al meglio il proprio lavoro di psicoterapeuta.