Velo palatino o palato molle: anatomia, malattie e intervento

Fai una domanda
Il palato molle, detto anche velo palatino, si situa nella bocca e fa parte della cavità orale.


Anatomia

L’ugola è fissata sul velo palatino e il passaggio dal palato duro a quello molle non è nettamente demarcato, come si potrebbe pensare. Il palato molle è costituito da un muscolo e una membrana e risulta flessibile. La sua mobilità gli consente di tappare l’orifizio interno delle fosse nasali, impedendo agli alimenti e liquidi di oltrepassarli durante la deglutizione. Inoltre, il palato molle interviene anche nell’articolazione e fonazione di alcuni suoni, grazie ai suoi movimenti inclusivi verso la cavità orale, i quali consentono di pronunciare sollevando leggermente il palato molle la vocale A e O e le consolanti nasali o alzandolo al massimo la I. La sua struttura si compone di cinque muscoli, tra i quali: il muscolo tensore del velo palatino, quello elevatore, il muscolo di Azygos, il muscolo palatoglosso e quello palatofaringeo, i quali sono rivestiti da una mucosa pluristrato cheratinizzata e da una tonaca che presenta ghiandole, fibre e gemme gustative (papille).

Malattie

Il palato molle gonfio o infiammato può essere un sintomo di patologie più o meno gravi che possono descrivere una diagnosi di ulcere, traumi, ustioni, infiammazioni da herpes o afte, mal idratazione del corpo che può portare a squilibrio elettrolitici, e cancro alla bocca, tra le patologie più gravi. La diagnosi avviene oltre che con l’osservazione della condizione del paziente anche con degli esami di biopsia che consentono di dire con più precisione e di formulare al meglio il trattamento da seguire. Il velo palatino infiammato o gonfio viene solitamente curato a seconda delle cause soggiacenti e dei sintomi.

Intervento chirurgico

Il velo palatino è spesso sottoposto ad intervento chirurgico con laser su coloro che hanno problemi di russamento, che interessano anche l’ugola. Questo metodo chirurgico con laser viene detto UPPP, ossia uvolopalatofaringo plastica, che mira a rimodellare il velo palatino, accorciare l’ugola e rimuovere le tonsille. Costoso e doloroso viene utilizzato raramente.

Potrebbe anche interessarti