Torsione testicolare: cosa fare

Fai una domanda
La torsione del testicolo indica la torsione del funicolo spermatico. In caso di torsione testicolare, la diagnosi preme ad essere rapida e urgente, in genere nell’arco delle 6 ore, per evitare che il testicolo entri in necrosi e si debba procedere alla sua ablazione.



Torsione testicolare – Significato

Il funicolo spermatico è l’organo che collega il testicolo al resto dell’apparato genitale. Esso contiene, come noto, un canale deferente, dei vasi sanguigni e nervi che si occupano della nutrizione del testicolo. La torsione del testicolo comporta una mancanza di ossigenazione delle cellule testicolari che può comportare la necrosi e la perdita relativa del testicolo.

Sintomi

In caso di torsione testicolare i pazienti sentono un dolore brutale e violento che interessa un solo testicolo a livello dello scroto (o borsa scrotale), un aumento del volume del testicolo, dolori tali da poter impedire la corretta azione di camminare e possibili sintomi quali nausea e vomito. A volte, prima della torsione testicolare vera e propria, possono verificarsi degli eventi di sub torsione che presentano gli stessi sintomi, ma che scompaiono spontaneamente. In tali casi è necessario intervenire preventivamente consultato il proprio medico curante o un andrologo.

Diagnosi

La diagnosi della torsione del testicolo deve avvenire rapidamente. La palpazione del testicolo è spesso difficile, sebbene impossibile, perché il paziente prova dolore. Quindi la diagnosi è in prevalenza riposta sull'analisi visiva dello stato dell testicolo interessato da torsione, il quale si presenta più grosso rispetto all’altro testicolo che non fa male. Un’ecografia testicolare può confermare questa diagnosi mostrando in maniera chiara la torsione. Tuttavia, questa non è raccomandata, in quanto una torsione testicolare rappresenta un’urgenza medica e la diagnosi sarà, pertanto, confermata nel corso dell’intervento chirurgico.

Trattamento

Nel caso venga sospettata una torsione del testicolo la cura deve essere messa in atto rapidamente e con urgenza. Essa consiste nell’intervenire sul funicolo spermatico e di fissarlo per evitare che si verifichino altri episodi di torsione: orchidopessi. Nei casi di interventi tardivi, quando la torsione è ad uno stadio avanzato, ossia vi è un’assenza di colorazione del tessuto, il testicolo deve essere rimosso e si parla di orchiectomia. In ogni caso anche l’altro testicolo sito nello scroto deve essere fissato. Da notare che in caso di intervento tardivo dopo un periodo superiore alle 6 ore dall’inizio dei sintomi, può essere intrapresa all’interno del blocco operatorio una manovra del testicolo manuale, pratica molto difficoltosa. In maniera preventiva la sola tecnica che impedisce una nuova torsione è al orchidopessi.

Potrebbe anche interessarti