Seno cadente: come rassodarlo

Fai una domanda
L’invecchiamento, la gravidanza o un dimagrimento eccessivo possono essere le cause che portano ad un seno cadente e vuoto. Rassodare un seno cadente senza chirurgia è possibile, grazie all'esercizio fisico e l’adozione di buone abitudine alimentari.



Perché il seno cede e perde tonicità

I seni tendono a cedere con il passare del tempo e l’avanzare dell’età e a seguito di cambiamenti ormonali che si producono nel corpo. I legamenti che lo sostengono perdono forza e i tessuti che lo compongono possono rompersi, mentre la pelle diventa più fina. L’allattamento, inoltre, contribuisce a far sì che il seno si abbassi a seguito dell’espansione e contrazione del seno nei mesi precedenti e successivi la gravidanza. In altri casi, invece, il seno è cadente per costituzione.

Come mantenere sodo il seno

Tutti i cambiamenti che possono provocare la caduta e la flaccidità del seno possono essere controllati e ridotti praticando una serie di esercizi e adottando buone abitudini. Si raccomanda di fare esercizio fisico e di evitare tanto l’aumento come la perdita eccessiva di peso che possono provare cambiamenti nell’aspetto del seno. Quando si prende peso, i seni aumentano di volume e la loro pelle si stira ma, se successivamente si dimagrisce i seni possono avere un aspetto svuotato e cadente.


Le attività che agiscono sviluppando i pettorali aiutano a modellare e tonificare i seni. Si tratta di esercizi di flessione delle braccia. Mantenere una corretta postura del corpo durante il giorno evita la caduta dei seni. Anche se non si è dimostrato in modo scientifico che il suo uso favorisca la caduta dei seni, gli esperti conciliano di ridurre l’uso del reggiseno. Porre attenzione ad una dieta equilibrata e ad una corretta idratazione dell’organismo contribuisce a far sì che la pelle e i tessuti restino sani. Per questo si raccomanda di mangiare frutta e verdura ricchi di antiossidanti.

Aumentare il seno in modo naturale

Solitamente per aumentare il seno ci si rivolge alla chirurgia estetica. Tuttavia, vi sono altre alternative che aiutano ad ottenere un poco di volume nel seno senza incorrere ai rischi che intervengono durante gli interventi chirurgici o protesi mammarie. Praticare sport come il nuoto e fare esercizi di flessioni per esercitare i muscoli pettorali aiuta sostenere il busto. Seguire una dieta alimentare salutare ed equilibrata, aiuta a migliorare il metabolismo e favorisce la corretta distribuzione dei grassi nell’organismo. I massaggi che stimolano l’aumento delle dimensioni del seno possono essere interessanti, in modo particolare i movimenti circolari lenti e ripetitivi fatti con le dita. In altri casi, la pratica di alcuni esercizi di yoga aiutano ad aumentare le dimensioni del busto.


Leggi anche: Come far crescere il seno: i metodi naturali che aiutano

Come capire se un seno si è svuotato in gravidanza

Durante il periodo dell’allattamento, con ogni poppata che il bambino succia si produce nuovo latte. L’ormone dell’oxitocina regola la formazione del latte. La fuoriuscita del latte si produce sotto forma di eiezione. Una sola poppata possono succedersi diverse eiezioni di late che poi tendono ad accorciarsi e ad intervenire su intervalli più ampi. Tuttavia, dopo l’allattamento resta sempre latte nel seno, quando non succede così il bambino ha difficoltà a poppare, si allontana, scosta la testa e, a volte piange. Questo è un segnale indicatore che il seno è vuoto e che si deve allattare dall'altro seno.

Scopri anche: Seno svuotato: cause e rimedi


Foto: © Alexandr Porubaymykh - Shutterstock.com