Come far passare la nausea

Fai una domanda
Ecco una guida su cosa fare contro la nausea in ogni situazione con rimedi naturali, farmacologici e consigli pratici.


Cause scatenanti

La nausea è un senso di malessere generalizzato per cui si avverte la sensazione di dovere vomitare. Trattandosi di per sé di un sintomo e non di una vera e propria patologia le cause della nausea possono essere diverse: gastrointestinali (gastrite cronica, problemi intestinali, reflusso gastroesofageo), patologiche (cirrosi, epatite, calcolosi della cistifellea o patologie del pancreas) ma anche ipoglicemia o gestazione. In quest’ultimo caso, la nausea è un tipico sintomo dei primi mesi di gravidanza. Infine, la nausea può essere causata da un’indigestione, dall’abuso di alcol o semplicemente essere il sintomo di mestruazioni.
Vediamo di seguito una guida su come comportarsi nei diversi casi.

Acqua e limone per nausea

Un buon rimedio della nonna contro la nausea (noto come “canarino”) è l’acqua con il limone. Questa bevanda è particolarmente indicata per la nausea associata a cattiva digestione o dovuta ad un pasto abbondante, ma non è indicata in caso di disturbi da gastrite o reflusso (perché l’acidità del limone accrescerebbe ulteriormente queste patologie).
Preparare questo canarino è semplice: basterà porre in acqua la buccia di limone (evitando la parte bianca) e lasciar bollire il tutto per 5-10 minuti. Sorseggiare lentamente la bevanda.

Combattere la nausea in gravidanza

Far passare la nausea in gravidanza non è molto semplice, ci sono però alcune piccole astuzie per controllare questo fastidioso sintomo. Per prima cosa, siccome la nausea si manifesta, nella maggior parte dei casi, la mattina, bisogna alzarsi con calma dal letto, muovendosi lentamente ed evitando i movimenti bruschi. Se la nausea persiste evitare di cucinare da sé, evitando anche l’ingresso in cucina dove spesso possono esserci odori che risultano fastidiosi all’olfatto e possono accentuare il senso di nausea. Per quanto riguarda i pasti, si consiglia di farne tanti, ma non abbondanti, cercando di consumare alimenti secchi come ad esempio i cracker (alleati preziosi per combattere la nausea in gravidanza perché assorbono i succhi gastrici in eccesso).

Curare la nausea con lo zenzero

Per contrastare la nausea in gravidanza (ma non solo) può essere utile gustare una tisana preparata con radice di zenzero, o dei biscotti secchi che contengano questo ingrediente. A quanto pare, infatti, la radice di zenzero aiuta a contrastare il senso di nausea, anche se non ci sono ancora degli studi scientifici che dimostrino il perché.

Bicarbonato tra i rimedi per la nausea

Tra i rimedi più noti per contrastare la nausea ritroviamo anche il bicarbonato di sodio. In particolare in gravidanza quando si soffre delle classiche nausee mattutine, ma anche di digestione lenta, bruciore e crampi allo stomaco o gonfiore addominale. Per evitare che il gusto del bicarbonato (che spesso può risultare troppo salato) possa peggiorare la situazione, si consiglia di creare una sorta di “infuso” versandone un paio di cucchiaini in una tazza di acqua tiepida con del miele e qualche goccia di limone.

Come far passare la nausea post sbornia

Dopo una serata particolarmente festosa può capitare di risvegliarsi il giorno dopo con una sensazione di nausea dovuta al troppo consumo di alcol, come comportarsi?
Per evitare i cosiddetti “postumi della sbornia” bisogna, prima di tutto, bere molta acqua in modo da purificare l’organismo già la sera prima di andare a letto, in modo da evitare il senso di disidratazione (che può portare alla nausea) del giorno dopo. Al mattino, può essere utile bere una bevanda a base di zenzero o un succo di frutta e mangiare alimenti secchi come pane, cracker o cereali o alimenti proteici come le uova e ricchi di potassio come le banane. Infine, sorseggiare lentamente dell’acqua per tutta la giornata aiuta a reidratarsi.

Leggi anche: Come farsi passare la sbronza

Come combattere la nausea da ciclo

Alcune donne annoverano tra la loro sintomatologia premestruale un senso di nausea, spesso accompagnato da mal di testa o mal di schiena. Per attenuare questi disturbi si può ricorrere a molti rimedi farmacologici in commercio a base di ibuprofene o affidarsi a dei rimedi naturali. Per prima cosa sfatiamo un antico mito: durante la sindrome premestruale bisogna muoversi! L’esercizio fisico infatti aiuta il ciclo a “mettersi in moto” e l’organismo ad ossigenarsi in modo da attenuare i fastidi. Si può, inoltre, attenuare il senso di nausea da ciclo consumando una tisana allo zenzero o un decotto preparato a base di foglie d’alloro. Evitare di consumare cibi contenenti un livello elevato di sale e zuccheri semplici, caffeina e superalcolici.

Come far passare la nausea da ansia

La nausea può essere anche sintomo di ansia. Può capitare, infatti, che alcune persone somatizzino ansie dovute ad avvenimenti importanti (come esami, colloqui di lavoro, ecc.) ed avvertano quindi un senso di nausea. Come fare quando la nausea è di origine psicologica? Se l’ansia è tale da provocare sintomi che non permettono di affrontare le normali attività quotidiane il consiglio è di rivolgersi ad uno specialista (psicologo o psichiatra) che saprà dare delle indicazioni utili per ritornare ad una vita normale e gestire al meglio le proprie preoccupazioni. Se l’ansia è invece lieve e gestibile ci si può affidare a dei rimedi semplici come fare sport in modo da scaricare lo stress, ritagliarsi dello spazio per sé in cui rilassarsi bevendo una tisana a base di zenzero, leggendo un buon libro o dedicarsi ad attività distensive come la pittura o il disegno.

Leggi anche: Come sconfiggere le crisi di ansia

Senso di nausea: cosa mangiare

Se il senso di nausea è generalizzato e non riuscite ad individuarne una vera a propria causa, si consiglia di alimentarsi “in bianco”. Assumere quindi pastina o riso, conditi con un cucchiaino d’olio, bere solo acqua o tisane specifiche per la nausea, consumare alimenti secchi come cracker e carne magra cotta alla griglia. Se il senso di nausea dovesse persistere consultare un medico.


FOTO:©Leung Cho Pan/123RF