0
Grazie

Poche parole di ringraziamento saranno molto apprezzate.

Cattiva digestione: sintomi e rimedi

Le manifestazioni sintomatiche osservabili durante un processo di cattiva digestione, detta anche dispepsia, sono molteplici e di carattere funzionale.



Sintomi e cause

La cattiva digestione si manifesta sotto forma di meteorismo, dolori addominali più o meno gravi, bruciore gastrico, pesatezza addominale, mal di testa accompagnata spesso a nausea e vomito. Le cause della cattiva digestione possono essere correlate ad aerofagia, ulcera gastrica, patologie epatiche, biliari o intestinali, stress. Anche il reflusso gastroesofageo può provocare manifestazioni di questo genere. Solitamente le cause sono da ricondurre ad un’alimentazione non equilibrata ricca di grassi e spezie, ma povera di fibre, fatta di pasti frugali e irregolari unita a cattive abitudini (vita stressante, fumo, alcool ecc.). Ma anche un’intossicazione alimentare, l’assunzione di alcuni farmaci come antinfiammatori possono provocare alcuni dei sintomi sopra citati. La cattiva digestione in gravidanza è presente durante il primo trimestre.
Una cattiva digestione duratura può comportare delle complicazioni generalizzate sull’organismo: stanchezza, dimagrimento e alterazione generale della salute fisica.

Rimedi

Per prima cosa se si fuma, si ama bere qualche bicchiere di alcool in più o tanto caffè è bene porsi dei limiti, riducendo le dosi o ancora meglio evitando di assumere queste sostanze. Da evitare sono anche le bevande gassate. Meglio mangiare lentamente e seguire un’alimentazione leggera e variata, ricca di prodotti sani come frutta e verdura, carni magre, poco sale. In caso di sovrappeso, cercare di perdere peso e fare regolare attività fisica può aiutare a migliorare i sintomi di una cattiva digestione.

Consulto medico

Se dopo due o tre giorni i consigli sopra riportati non apportano miglioramenti di alcun tipo è il caso di consultare un medico. In modo particolare è bene richiedere il suo parere se la cattiva digestione si presenta accompagnata da influenza, nausea, stanchezza e dimagrimento (senza una dieta specifica) o anche in caso si seguano terapie a base di nuovi farmaci (la dispepsia potrebbe essere annoverata tra gli effetti collaterali).
Aggiungi commento

Commenti

Commenta la risposta di utente anonimo