Orgasmo, la "piccola morte" fa bene alla vita

Giulia Vola
  • L'orgasmo è un toccasana per corpo e mente: ringiovanisce, stimola il sistema immunitario, è anti depressivo. Ecco dieci buoni motivi per cui darsi da fare sotto le lenzuola.

    Dietro a una vita di coppia affiatata si nascondono benefici nella vita quotidiana.


    "La piccola morte" fa bene alla vita: i benefici dell'orgasmo (piacere a parte) coinvolgono il sistema immunitario e quello ormonale, passano per il cervello (lo sperma è un potente antidepressivo), per il sonno (è un'antidoto dell'insonnia) e per l'aspetto esteriore perché, come ringiovanisce il (buon) sesso, c'è solo lo sport

    Di fronte alla prospettiva di un orgasmo, non regge nemmeno la vecchia (e più gettonata) scusa del "mal di testa" visto che uno studio dell’Università di Munster ha dimostrato come le endorfine rilasciate durante il piacere siano in grado di ridurre significativamente il dolore

    Così come falsa è l'affermazione che con il tempo la passione si spegne e il sesso ne risente: sta alla coppia trovare nuovi stimoli perché con il tempo il sesso ne guadagna. Più del 75% delle donne dichiara che dopo i 60 anni gli orgasmi sono migliorati e ne raggiunge un numero più elevato durante un unico rapporto. 

    A questo punto non resta che allenare gli organi pelvici e darsi da fare sotto le lenzuola per una vita (di coppia ma non solo) più felice, lunga e gratificante.  

    Copyright foto: Fotolia
  • Ringiovanisce


    Chi ha più di 4 orgasmi a settimana appaiono 7 anni più giovani.


    Uno studio di David Weeks, psicologo clinico inglese ed ex capo della divisione di psicologia dell’età avanzata al Royal Hospital di Edimburgo, ha intervistato 3.500 persone rivelando che coloro che dichiaravano di avere più orgasmi apparivano più giovani. Una vita sessuale vigorosa e appagante, sostiene Weeks, è il secondo fattore principale che fa apparire una persona più giovane. Solo un’intensa attività fisica ha una rilevanza maggiore nel ringiovanire l’aspetto. 

    Copyright foto: Fotolia
  • Antistress


    L'orgasmo è un antistress naturale.


    L'orgasmo scatena le cellule nervose dell’ippotalamo (una regione del cervello) che rilasciano nel sangue l'ossitocina, anche noto come “la molecola dell’amore” per le sue potenzialità nell'aumentare ottimismo, fiducia e autostima

    Copyright foto: Fotolia
  • Training per la mente


    L'orgasmo è un vero e proprio training naturale per il cervello.


    Un team della Rutger University, negli Stati Uniti, ha appurato che un orgasmo ha conseguenze positive per la salute del cervello, tanto da superare gli effetti benefici dati da giochi e sfide come il Sudoku. Attraverso la risonanza magnetica gli scienziati hanno dimostrato come siano differenti le aree celebrali coinvolte. 

    Mentre durante i giochi di intelligenza solo alcune aree vengono attivate, durante il sesso è tutto il cervello a essere coinvolto. Il piacere parte da ogni singola cellula: attraversa l'epidermide come una corrente elettrica per riversarsi in ogni parte del corpo e coinvolgere i circuiti celebrali. L'aumento dell'ormone deidroepiandrosterone (DHEA) genera una risposta capace di influenzare l'attività del cervello migliorandone l'attività. Un vero e proprio allenamento in grado di coinvolgere corpo e mente grazie alla ricerca del piacere reciproco.

    Copyright foto: Fotolia
  • Via il mal di testa


    L'orgasmo è un antidoto contro la cefalea a grappolo.


    Avere il mal di testa è una scusa per fare l'amore. Avete capito bene: secondo una recente ricerca dell’Università di Munster infatti, è un ottimo antidoto contro la cefalea a grappolo, una delle forme più dolorose e invalidanti di mal di testa. Gli studi dei neurologi che hanno monitorato per due anni oltre 400 pazienti sofferenti, hanno rivelato che oltre la metà di coloro che hanno avuto rapporti sessuali durante un attacco di cefalea hanno riferito una sensibile riduzione dei sintomi dolorosi, un paziente su cinque ne ha addirittura decretato la completa scomparsa. Merito delle endorfine, antidolorifici naturali che agiscono sul sistema nervoso alleviando o eliminando il dolore. 

    Copyright foto: Fotolia
  • Antidepressivo


    Lo sperma maschile ha proprietà antidepressive.


    Questa volta è merito dello sperma: uno studio dell’Università Statale di New York ha rivelato che il concentrato di molecole tra cui estrogeni è in grado di migliorare l’umore: ossitocina, cortisolo, melatonina e prolattina anti-depressiva, in grado di rilasciare tireotropina e serotonina, il meglio che c'è in circolazione. 

    Copyright foto: Fotolia
  • Elisir di lunga vita


    Due orgasmi a settimana allungano la vita di 8 anni.


    A rivelare la correlazione tra orgasmo e mortalità è uno studio pubblicato sul British Medical Journal: coloro che provano il picco del piacere almeno due volte a settimana possono vivere fino a otto anni di più. Merito dell'effetto benefico che hanno sul sistema immunitario.

    Copyright foto: Fotolia
  • Migliorano con l'età


    Con l'esperienza la qualità degli orgasmi migliora.


    Una ricerca condotta da Lelo, l’azienda svedese tra i leader mondiali nella produzione di sex toys, dimostra come solo il 4% delle donne è pienamente soddisfatta dei propri amplessi e solo il 31% raggiunge il vertice del piacere durante i rapporti. Le percentuali cambiano con l'avanzare dell'età: più del 75% dichiara che dopo i 60 anni i propri orgasmi sono migliorati e ne raggiunge un numero più elevato durante un unico rapporto. Perciò, contro ogni luogo comune, è bene darsi da fare perché con gli annila passione sotto le lenzuola, cresca insieme al piacere. Jane Fonda lo ripete da anni: dopo i 70 può essere meglio che a 20.

    Copyright foto: Fotolia
  • Questione di allenamento


    Un buon allenamento degli organi pelvici migliora la qualità degli orgasmi.


    Buone notizie: la ginnastica del piacere esiste e regala grandi soddisfazioni. Si tratta degli esercizi di Kegel che, se praticati con regolarità sono in grado di allenare i muscoli che si contraggono durante l’orgasmo (muscoli PC) aumentandone l’intensità e la frequenza

    "I tuoi muscoli intimi sono come tutti gli altri - ha scritto Ian Kerner, autore di She Comes First -: la loro potenza ed efficienza migliora con un regolare esercizio. Non c’è bisogno di un regime di allenamento lungo e faticoso. Si può iniziare in qualsiasi momento e ovunque ci si trovi: basta contrarre i muscoli di Kegel per 10 secondi e poi rilasciarli e farlo quante volte si desidera durante tutto l’arco della giornata.”

    Copyright foto: Fotolia
  • Antidoto contro l'insonnia


    Una gratificante vita sessuale aiuta a regolarizzare il sonno.


    Non succede solo agli uomini: la sonnolenza post orgasmo interessa in egual misura entrambi i sessi. Merito della già citata ossitocina e della vasopressina, a loro volta implicate nel rilascio della melatonina, in grado di regolarizzare il sonno. 

    Copyright foto: Fotolia

Vedi anche

Annunci Google

1 Commento