La sigaretta elettronica fa male?

Cristina Piotti

Fa male la sigaretta elettronica? Pareri discordanti da tutto il mondo su questa invenzione che dovrebbe allontanare la dipendenza dalle sigarette.
 

Secondo l’Oms le sigarette elettroniche fanno male. Ma non tutti gli esperti concordano. © Сергей Толмачев/123RF


Sigaretta elettronica: fa male o no? Ecco, ad oggi, tutte le opinioni (contrastanti) degli esperti e quel che sappiamo sulla sigaretta elettronica. Ricordandoci, comunque, che smettere completamente di fumare (specie se ci sono problemi di salute o una gravidanza in corso) è la soluzione migliore.
 

La sigaretta elettronica fa male

A sottolineare questa linea è il gruppo di controllo del tabacco dell'Oms, l’Organizzazione mondiale della sanità, che è intervenuto durante il congresso internazionale Iaslc sul tumore al polmone, a Vienna. Quanto fa male la sigaretta elettronica? Secondo gli esperti, quanto la sigaretta convenzionale: le controindicazioni, infatti, sono diverse.
 

Perché la sigaretta elettronica fa male?

Secondo un studio pubblicato dall'Istituto di neuroscienze del Consiglio nazionale delle ricerche (In-Cnr), il colpevole è il vapore del liquido della sigaretta elettronica, per il quale l'assunzione di nicotina e la dipendenza (e di conseguenza l'astinenza da nicotina) sono analoghe a quelle da fumo di sigaretta. Il lavoro degli esperti, al quale hanno partecipato anche ricercatori dell'Università Statale di Milano e dell'Università di Modena e Reggio Emilia, è partito mettendo a confronto gli effetti dell'inalazione del fumo con quello dei vapori di nicotina. "I dati indicano che la sigaretta elettronica non è innocua, che dà una forte dipendenza e che possiede un effetto ansiogeno rilevante. I due trattamenti, con sigaretta elettronica o convenzionale, su un gruppo di topi sottoposto a quantità di nicotina simili a quelle assunte da un fumatore nell'arco di due mesi sono confrontabili tra di loro, sia per quanto riguarda l'assunzione di nicotina sia per il grado di dipendenza che generano”.
 

Sigaretta elettronica senza nicotina: fa male?

Secondo uno studio americano promosso dal Veterans Affairs San Diego Healthcare System, che ha usato un estratto del vapore di due popolari marche di sigarette con e senza nicotina,  il danno cellulare è lo stesso e l'incidenza tumorale sarebbe quindi la stessa. I risultati, pubblicati sulla rivista Oral Oncology, fanno riferimento ad alcuni specifici componenti delle e-cig, la formaldeide e il diacetile, ma i risultati sono incompleti, e quindi per essere confermati, occorreranno ulteriori studi.
 

La sigarette elettronica fa male ai polmoni: l’opinione dell’Airc

Gli ultimi studi effettuati dall’AIRC (Associazione Italiana per la Ricerca sul Cancro) riportano che il vapore della sigarette elettronica (con nicotina) farebbe meno male della semplice sigaretta, come del sigaro e della pipa. I rischi per i polmoni sarebbero più limitati poiché non permette l’inalazione di gas tossici e catrame (contenuti nelle sigarette). I rischi sarebbero ancora inferiori quando si utilizza la sigaretta elettronica senza nicotina, poiché questa favorisce l’insorgenza di diabete e l’ipertensione arteriosa.
 

Liquidi per la sigaretta elettronica: dannosi o no?

All’interno delle sigarette elettroniche (anche in quelle senza nicotina) ci sono molte sostanze aromatizzanti, tra queste potrebbero quindi figurare delle sostanze dannose per la salute come ad esempio il glicol propilenico che, in associazione ad altre sostanze e surriscaldato può avere effetti dannosi sulla salute. Gli studi contemporanei però sono più orientati alla ricerca sulla nicotina e non si sono ancora occupati con precisione della questione degli aromi contenuti nei liquidi per la sigaretta elettronica.
 

La sigaretta elettronica non fa male

Non tutti gli esperti sono dello stesso avviso. La LIAF (Lega Italiana Antifumo) infatti, ha pubblicato una dichiarazione di Riccardo Polosa (docente di Medicina Interna all'università di Catania) secondo cui la sigaretta elettronica non farebbe male, neppure se utilizzata a lungo termine. Lo studio, effettuato su soggetti non fumatori avrebbe dimostrato che nessun tipo di parametro respiratori è cambiato dopo aver utilizzato la sigaretta elettronica (senza nicotina). Anche Giovanni Veronesi (laureato in Medicina e Chirurgia ed ex Ministro della Sanità) concorderebbe con l'idea che la sigaretta elettronica senza nicotina non sarebbe dannosa per la salute.

Annunci Google

Nessun commento per il momento.