Pennello per fondotinta: quello giusto per ogni texture

Valentina Segatori

Per una base viso perfetta ci vuole il giusto pennello per fondotinta. Ecco come sceglierlo per un risultato ottimale.
 

Ogni fondotinta ha il pennello giusto per essere steso al meglio. © Pavel Ilyukhin/123RF


Stendere il fondotinta è un'arte e visto che è la base su cui si poggia l'intero make-up, bisogna farlo per bene, con cura ed uniformemente. Come? Con il pennello giusto, da scegliere in base alla texture del fondo che si utilizza. In realtà, per una buona stesura bastano i polpastrelli, ma con il pennellino ad hoc, il risultato sarà perfetto. Ecco come scegliere quello adatto.


Pennello per fondotinta liquido

L'ideale per stendere il fondotinta liquido non è tanto un pennello specifico quanto la spugnetta beauty blender. Il motivo è semplice: la sua capacità di assorbenza e le spore piccole e morbide permettono una stesura di questo tipo di texture davvero impeccabile. Con la sua forma a goccia la Beauty Blender permette di arrivare anche nelle zone più strette del viso e la sua consistenza è in grado di stendere uniformemente anche una sola goccia di prodotto. Pratica, veloce e lavabile è perfetta per il fondotinta fluido ed una validissima alternativa ai polpastrelli.


Pennello per fondotinta compatto

Per il fondotinta compatto il pennello ideale è quello a spazzola come il Boolavard in vendita su Amazon, che poi in realtà è la rivoluzione top nel campo degli attrezzi per stendere il trucco. Il motivo? La sua trama fitta e morbida e la forma ovale, che permettono non solo di assorbire e distribuire una buona dose di prodotto, minimizzando gli sprechi e gli eccessi, ma anche di raggiungere le zone del viso più nascoste, come i lati del naso e il contorno occhi. Buono anche per i fondotinta fluidi, è consigliabile evitarlo con quelli minerali ed in polvere.
 

Pennello per fondotinta minerale

Il segreto per stendere il fondotinta minerale in polvere? Il pennello Kabuki. Fatto con setole sintetiche di alta qualità permette un risultato ottimale perché è in grado di "attirare" il giusto quantitativo di prodotto, senza assorbirne troppo. Inoltre, le setole morbide e abbondanti rilasciano la polverina sul viso in maniera compatta ed uniforme, senza effetto puntinato o a "chiazze". Un po' come quando si usa per il blush, lo stesso vale per il fondotinta minerale, soprattutto se spolverato in pennellate veloci e continue.


Pennello fondotinta cremoso

Infine, per il fondotinta cremoso, la via di mezzo tra quello liquido e quello compatto, il pennello da usare è quello a lingua di gatto. Troppo poco fitto per quello liquido e troppo fino per quello in polvere, è perfetto per stendere un prodotto che abbia la giusta consistenza a metà tra il solido ed il fluido. La sua forma piatta fa si che si possano raggiungere anche le zone più piccole del viso e coprire le occhiaie in maniera facilissima e veloce. Ripassate più volte sulla pelle con belle spennellate lente ed intense.

Annunci Google

Nessun commento per il momento.