Nausea gravidica: i rimedi

Eleonora Chiais

La nausea in gravidanza colpisce tre donne incinte su 4 e normalmente finisce entro il quarto mese: anche se può risultare molto fastidiosa, però, secondo la scienza è un buon segno.
 

La nausea gravidica si presenta in tre gravidanze su quattro: secondo la scienza in presenza di nausee mattutine si limitano i rischi di un aborto spontaneo. © Vadim Guzhva/123rf


L’antico detto mal comune mezzo gaudio vale (anche) per la nausea gravidica che, spiegano i dati scientifici, è uno tra i disturbi più diffusi in gravidanza visto che ne sono “vittime” praticamente tre donne su quattro. E queste tre donne, almeno stando ai dati raccolti in alcune ricerche recenti, possono considerarsi fortunate perché le gravidanze caratterizzate dalle cosiddette nausee mattutine per i primi quattro mesi,  presentano in generale una minor frequenza di aborti spontanei. Detto questo, però, il disturbo resta fastidioso e dunque ecco i rimedi per la nausea in gravidanza. 


Rimedi contro la nausea in gravidanza

Il primo stratagemma per allontanare la fastidiosa sensazione di nausea è quello di fare spuntini frequenti (un break ogni due ore circa) a base di alimenti secchi (come creakers, grissini, pane secco o fette biscottate) e, preferibilmente, salati. Attenzione, poi, a non bere (troppo) durante i pasti e ad evitare - in ogni caso - tutti quei cibi (e quelle bevande) che sono tendenzialmente associabili ad episodi di nausea come i succhi di frutta, il caffè (il cui consumo quotidiano sarebbe comunque da limitare durante la gravidanza), il tè, le pietanze molto grasse e i piatti troppo speziati. Ma se è vero che la teina è da evitare è vero anche che esistono delle tisane che - al contrario - possono rivelarsi addirittura salvifiche come tutti gli infusi a base di antiemetici naturali come la liquirizia o lo zenzero (che, tra l’altro, se fresco può essere semplicemente tagliato in fettine sottili e masticato per lenire i disturbi).
 

Nausee in gravidanza: consigli utili

Oltre alla dieta ad hoc, poi, per limitare il binomio “gravidanza - nausea” può essere utile adottare qualche piccola precauzione. La prima è il consiglio di masticare sempre a lungo i cibi prima di ingurgitarli (per stimolare la salivazione e facilitare la digestione), la seconda è il suggerimento di preferire l’acqua gassata a quella naturale (visto che, spesso, questa bevanda risulta più dirigibile rispetto alla versione nature), la terza è di privilegiare gli abbigliamenti comodi ai capi troppo fascianti e la quarta - e ultima - è l’invito a riposarsi molto visto che proprio la stanchezza può acuire il disturbo.

Vedi anche

Annunci Google

Nessun commento per il momento.