Porta orecchini fai da te: a cornice, girevoli o ad albero?

Elena Bianchi

Ecco come fare un porta orecchini fai da te: accessori comodi e utili perfetti anche da regalare per risparmiare un sacco di tempo e avere sempre tutto in ordine. 

Semplici cornici, girevoli o ad albero? Ecco come creare porta orecchini fai da te. © sarkao/123RF

 

Come creare un porta orecchini fai da te

Il modo più semplice per costruire un porta orecchini fai da te è utilizzando una cornice con bordi in legno (almeno 4 cm), della stoffa a grana larga (la juta è la più indicata) e dell’ovatta sintetica (si trova facilmente in merceria). Per il fai da te servono inoltre: metro, forbici, spara punte e gessetto da sarto. Procurato il materiale s’inizia prendendo le misure della cornice e riportandole con il gessetto nella parte centrale della stoffa dopo averla piegata in due parti uguali. A questo punto si ritagliano due rettangoli (o due quadrati, dipende dalla cornice), quindi si appoggia la cornice su un piano da lavoro, si stende uno dei due pezzi di stoffa (non troppo teso) e con lo spara punte si piantano le puntine lungo il perimetro di legno (a 10 cm l’una dall’altra), poi si distribuisce l’ovatta sulla stoffa (in modo che al centro sia leggermente più alta che ai bordi) e infine si ripete l’operazione con il secondo strato di stoffa fissandolo al bordo interno della cornice, questa volta stendendolo per bene.  In alternativa, più semplice ancora, il porta orecchini si crea sparando su un cartoncino colorato dei chiodini ai quali verrano poi appesi i monili. 

 

Porta orecchini girevole fai da te

Più ingegnoso, ma alla portata per il fai da te, è il porta orecchini girevole più specifico per i pendenti, piuttosto che per i modelli a vite o clip. Per crearlo ricorrete al riciclo creativo: procuratevi due grucce (di legno o di metallo) per vestiti, una stoffa a trama larga (anche in questo caso la juta è perfetta), un po’ di passamaneria, qualche nastrino di raso, una spara punti, della colla a caldo o vinilica e, se optate per l’attaccapanni in legno, anche del colore acrilico e un pennello. In quest’ultimo caso iniziate dalla colorazione: verniciate la gruccia e lasciatela asciugare per almeno una notte. Trascorso il tempo necessario prendete le misure della stoffa tenendo conto che deve abbondare parecchio rispetto al contorno della gruccia, quindi ritagliatela e fissatela con la spara punti prima nella parte bassa - avendo cura di procedere parallelamente all'asta -, poi sui due lati obliqui - in questo caso accertandovi di aver teso per bene la stoffa. Infine, soprattutto in caso di gruccia metallica, perfezionate l’estetica prima fissando la passamaneria lungo il perimetro (in modo da coprire anche le puntine), quindi con una goccia di colla sull'estremità di un nastrino in raso che va posizionato alla base del gancio, in modo da decorare anche l’attaccatura, magari con un fiocco. 

 

Albero porta orecchini fai da te

Pratico, decorativo e semplice da creare, il porta orecchini fai da te a forma di albero è l'oggetto che fa la felicità di molte donne ma richiede una certa manualità nella creazione. Per realizzarlo vi serve, una barra cilindrica di legno e abbondante fil di ferro o di metallo. In caso, invece, decidiate di fissarlo a una base in legno vi serve anche una barra a forma di parallelepipedo su cui dovrete innestare il vostro alberello dopo averla forata con la punta di un trapano. In entrambe i casi procedete iniziando dalla base ricordandovi che, se sarà solo di fil di ferro, dovrà essere abbastanza larga da sostenere il peso della struttura e quindi più fili userete meglio sarà. In generale risalite il tronco, foderandolo di numerosi fil di ferro e quindi divertitevi a creare i rami ricordandovi di arricciarli alla fine in modo da diventare dei perfetti porta orecchini. 

Vedi anche

Annunci Google

Nessun commento per il momento.