Dukan, fase attacco: durata, menu e rischi

Cristina Piotti
La durata della fase attacco della dieta Dukan è molto limitato, così come il menu che viene proposto.

La fase attacco della dieta dukan è di soli pochi giorni, perché ricca di controindicazioni.


La fase attacco segna l'inizio della dieta Dukan. Sui suoi rischi molti esperti hanno speso parole, come per tutte le diete iperproteiche. Uno studio dell’Università di Granada, ad esempio, nel 2014 ha provato che chi inizia questo regime alimentare rischia problemi di fegato e calcoli renali

Dukan: durata limitata per la fase attacco

Il medico francese Pierre Dukan, che l’ha inventata, invita per la prima fase, detta di attacco, a consumare quasi solo cibi proteici, senza limitazione. Questa fase dura da uno a tre giorni, ma la quantità di proteine assunte è molto alta e per questo è importante parlare con il proprio medico prima di iniziare un regime così squilibrato.

La dieta Dukan e la fase crociera

Alla fase di attacco segue la fase crociera, più lunga e alla quale si aggiungono delle verdure. Poi, nella fase di consolidamento, ovvero il terzo step, tornano i carboidrati

Menu per la fase attacco della Dukan

Una colazione con caffè, yogurt, crusca e affettati o uova, sono gli ingredienti che si possono declinare in pancake a base di uova e avena oppure tiramisu fatto con uova, cioccolato, crusca e yogurt. L’inizio di una giornata a base di proteine, prosegue anche a pranzo o a cena con carne o di pesce. Tranci di salmone e bistecche di manzo alla griglia, pollo o orata al cartoccio, bresaola, coniglio a volontà, ma senza verdure di accompagnamento. Una limitazione evidente del proprio regime alimentare, ma anche una ridottissima varietà da portare in tavola: decisamente non il tipo di dieta che sia possibile fare con piacere o che si possa dire ideale per stomaco e umore. 

Copyright foto: Fotolia

Vedi anche

Annunci Google

Nessun commento per il momento.