Shatush rosso: tipologie e colori

Nina Segatori

Lo shatush rosso è la variante più gettonata del classico degradè biondo, adatta su capelli castani. Ecco le tonalità indicate in base all'intensità del colore naturale.
 

Lo shatush rosso è la tendenza che sfuma i capelli castani in maniera naturale. © L'Oréal

Lo shatush rosso è la versione della tendenza più amata degli ultimi tempi in fatto di capelli, ideale su capelli castani, piuttosto che biondo scuro. Se, infatti, si ha un colore naturale sui toni del cioccolato le sfumature bionde del classico shatush non sono proprio l'ideale, poiché il risultato sarebbe molto artefatto e per nulla naturale. Questa variante di shatush, invece, dona le giuste sfumature a chi ha un colore di partenza scuro, che vira armoniosamente verso le tonalità più rossicce della scala dei colori. Ogni base di castano, però, ha il suo grado di rosso a cui meglio si abbina per un effetto il più naturale possibile. 


Shatush rosso rame

Rosso ramato su capelli castano chiari. © Pinterest @ Magazine delle donne
Per chi ha un colore di partenza castano chiaro il miglior shatush rosso è quello che vira sui toni del rame. Le sfumature arancio-scuro, infatti, mettono in risalto sia gli occhi che il sottotono della pelle. Inoltre, il castano chiaro è naturalmente predisposto a sfumare verso il ramato e quindi sarà anche facilissimo ottenerlo in casa da sole, miscelando la stessa quantità di polvere decolorante e ossigeno a 30 volumi, lasciando in posa per 20 minuti. Il risultato sarà uno shatush perfettamente ramato dall'effetto davvero naturale.

 

Shatush su capelli castani

Rosso su base castana, un risultato perfetto. © Pinterest @Decoration Pics
Lo shatush perfetto per chi ha la carnagione olivastra ed un colore naturale di partenza castano caldo è quello che vira sui toni del rosso tiziano. Questo tipo di tonalità è un misto tra il ramato ed il rosso acceso, che regala sfumature calde ed intense. Anche in questo caso realizzarlo in casa fai da te non è complicato, basta distribuire la mistura di decolorante e ossigeno e distribuirlo in maniera sfumata con l'aiuto di un pettine a denti stretti. Lasciare in posa per 30 minuti et voilà shatush fatto, proprio come quello della modella L'Oréal.

 

Shatush su capelli neri

Rosso rubino su capelli neri, i riflessi giusti. © Pinterest @mediumhair-picture. info

Il rosso rubino, invece, è perfetto sui capelli neri ed è molto versatile quindi si abbina bene sia a chi ha la carnagione molto chiara, sia a chi ha un colorito olivastro. Il segreto per avere uno shatush rosso così brillante ed intenso come quello di Vanessa Hudgens, è quello di partire da una base molto scura, come un castano-nero o testa di moro. L'effetto sarà meno naturale rispetto a quelli che sfumano verso tonalità di rosso più chiaro, ma sicuramente più d'impatto. Realizzarlo da sole, in questo caso, è un po' più complicato perché la decolorazione dovrà essere mista ad un ossigeno a 40 volumi ed una volta lasciata in posa per 20 minuti, sarà necessario tonalizzare con un bagno di colore rosso rubino


Shatush rosso fuoco

Il rosso fuoco è uno shatush che si abbina bene a tutti i colori di partenza. © Facebook/ Le Happy

Bello anche lo shatush rosso fuoco che vira sulle punte verso il rosa. Un esempio perfetto? Il colore capelli della fashion blogger Luanna, autrice di Le Happy, famosa per la sua chioma rossissima con le punte più chiare. Questo shatush può essere fatto su tutti i tipi di capelli, sia scuri come il castano ed il nero, che chiari come il biondo. L'importante è decolorare - nel caso di colore di base scuro - tanto da far in modo che il rosso sia bello luminoso e accesso una volta tonalizzata la parte decolorata. Nel caso di chioma di partenza chiara, mai sottovalutare la coprenza, che deve essere densa e compatta per evitare macchie arancioni qua e là.

Vedi anche

Annunci Google

Nessun commento per il momento.