Tom Hanks

Giulia Vola

Data di nascita: 09/07/1956

Luogo di nascita: Concord

Paese: Stati Uniti 

Segno zodiacale: Cancro

 

Tom Hanks.

Thomas Jeffrey Hanks - per Hollywood e dintorni semplicemente Tom - nasce a Concord, il 9 luglio 1956 da genitori statunitensi (il padre è un discendente dell’ex Presidente Abraham Lincoln, la madre un’infermiera). Colui che diventerà attore ma anche doppiatore, regista e produttore tra i più acclamati di Hollywood ha studiato recitazione teatrale alla California State University di Sacramento.

Si sposa presto (nel 1978 con la collega Samantha Lewes, il matrimonio dura dieci anni) e nel 1977 diventa il padre di Colin, cinque anni dopo di Elizabeth (1982). Il debutto nel mondo dello spettacolo passa per le serie tv degli anni Ottanta: recita in Henry e Kip, in Love Boat, in Casa Keaton, in Taxi e in Happy Days. Nel 1984 fa il salto sul grande schermo diretto da Ron Howard sul set di Splash - Una sirena a Manhattan. La pellicola è un successo e Tom fa il suo esordio tra le star di Hollywood.

Negli anni Ottanta passa da un set di una commedia all’altro: è nel cast di Un ponte di guai (dove conosce Rita Wilson, la sua seconda moglie, da cui ha altri due figli Chester e Truman), Casa, dolce casa?, Niente in comune, Dirsi addio, La retata, Big (che gli vale la prima  il quale ottiene la prima candidatura all'Oscar), L'ultima battuta, L’erba del vicino e Turner e il casinaro.

Salito sul trampolino, Tom Hanks decolla negli anni Novanta: ne Il falò delle vanità lo dirige Brian De Palma, in Ragazze vincenti recita al fianco di Geena Davis, in Insonnia d'amore di Meg Ryan e viene nominato ai Golden Globe. Nel 1993 è il protagonista di Philadelphia, la pellicola diretta da Jonathan Demme che racconta il dramma dell’Aids è gli aggiudica il suo primo Premio Oscar, il suo primo Golden Globe e un Orso d'Argento a Berlino. L’anno dopo Tom è Forrest Gump, diretto da Robert Zemeckis, un’interpretazione che gli accredita un altro premio Oscar e diversi riconoscimenti tra cui un Golden Globe. Nel 1995 è di nuovo sul set di Ron Howard, nei panni di Jim Lovell, l’astronauta di Apollo 13.

L’esordio alla regia risale al 1996: Tom Hanks firma Music Graffiti, la commedia musicale ambientata negli Anni Sessanta. Trascorrono due anni e si mette a lavorare a quattro mani con Steven Spielberg nella pellicola Salvate il soldato Ryan che si aggiudica cinque Oscar ma non premia l’attore (battuto da Roberto Benigni con La vita è bella). Per chiudere il millennio Tom sceglie d’interpretare Paul Edgcombe, la guardia carceriera de Il miglio verde, ispirato all’ominimo romanzo di Stephen King.

Il 2000 si apre con Cast Away, la pellicola diretta da Robert Zemeckis in cui Tom Hanks veste i panni di Chuck Noland, un naufrago su un'isola deserta, interpretazione che gli costa 20 chili (persi per recitare la parte del sopravvissuto) ma gli vale un altro Golden Globe e la quinta candidatura agli Oscar. Ritornato in forma inizia la produzione della serie tv Band of Brothers - Fratelli al fronte scritta a quattro mani con Steven Spielberg.

Nel 2002 è di nuovo sul set: prima diretto da Sam Mendes in Era mio padre, poi al fianco di Leonardo DiCaprio e Christopher Walken, in Prova a prendermi. Diretti da Steven Spielberg gli attori raccontano la storia di Frank Abagnale Jr. il truffatore che negli anni Sessanta si spacciò per pilota d'aereo, medico e avvocato.

Nel 2004 recita in Ladykillers, la commedia noir firmata dai fratelli Coen e in The Terminal, il film diretto da Spielberg ispirato alla vicenda di Mehran Nasseri, il rifugiato iraniano che nel 1988 rimase bloccato nel terminal 1 dell'aeroporto parigino Charles de Gaulle.

Tra il 2006 e il 2009 Tom torna a lavorare con Ron Howard - è il professore Robert Langdon, protagonista de Il codice da Vinci e Angeli e demoni -, e, nel frattempo, recita al fianco di Philip Seymour Hoffman e Julia Roberts ne La guerra di Charlie Wilson.

Nel 2011 è di nuovo regista: dietro la macchina da presa (ma anche davanti, affiancato da Julia Roberts) firma e recita la commedia L'amore all'improvviso - Larry Crowne. Nello stesso anno è sul set di Molto forte, incredibilmente vicino al fianco di Sandra Bullock. Nel 2013 è Captain Phillips, il protagonista della pellicola di Paul Greengrass che racconta il vero dirottamento subìto dalla nave mercantile statunitense Maersk Alabama per mano di pirati somali. Contemporaneamente interpreta la parte di Walt Disney in Saving Mr. Banks, il film che racconta (con notevoli libertà stilistiche) in che modo vennero ottenuti i diritti del romanzo Mary Poppins scritto dall’australiana Pamela Lyndon Travers.  

Siamo al 2015: Tom è di nuovo diretto da Steven Spielberg ne Il ponte delle spie, il film ambientato in piena Guerra Fredda. L'anno dopo, diretto da Clint Eastwood, è il pilota Chesley 'Sully' Sullenberger, protagonista dell’eroico ammaraggio sul fiume Hudson che salvò la vita a 150 passeggeri e 5 membri dell'equipaggio.

 

Copyright foto: Kika Press

Vedi anche

Annunci Google

Nessun commento per il momento.