Bolle di sapone giganti: ricette e consigli

Eleonora Chiais

Le bolle di sapone giganti sono il passatempo perfetto per i pomeriggi estivi: ecco la "ricetta" e l'occorrente per prepararle al meglio.
 

Per realizzare bolle di sapone giganti è necessario armarsi di pazienza e fantasia. Ecco come si fanno. © riccardo69/123rf


Bolle di sapone giganti: quale passatempo migliore per i lunghi pomeriggi estivi da trascorrere con i bambini? Per prepararle basta armarsi di tanta pazienza e di un po' di fantasia, immaginare - in anticipo - il perfetto spazio all'aperto dove lasciarle volare e armarsi di un'allegra compagnia. Pronti? Ecco i segreti e i consigli per realizzarle al meglio!
 

Ricetta bolle di sapone giganti

Per realizzare bolle di sapone giganti è indispensabile partire dalla ricetta corretta. Le indicazioni per la formula adeguata sono sostanzialmente due. La prima consiglia di unire acqua, sapone liquido per i piatti concentrato, glicerina liquida e zucchero al velo per poi lasciar riposare il composto - senza toccarlo e preferibilmente in un recipiente con chiusura ermetica - per addirittura 48 ore. La seconda ricetta, invece, prevede di sostituire all'acqua normale dell'acqua calda (ma non bollente) e allo zucchero dell'amido facendo poi attenzione che, mentre il liquido viene mescolato appaia denso e spiegando che, in caso contrario, sarà necessario aggiungere più amido o, in alternativa, qualche cucchiaino di sciroppo di glucosio. Anche in questo caso, poi, sarà necessario lasciarlo a riposare per due giorni, preferibilmente in un luogo fresco e asciutto per limitare il rischio di evaporazione ottenendo bolle molto più resistenti.
 

Come fare bolle di sapone giganti?

Il tempo è trascorso? Il composto è pronto per essere utilizzato? Perfetto, adesso l'ultimo step prima del gioco vero e proprio sarà la ricerca della perfetta palettina per intrappolare (e poi liberare) le bolle giganti. Anche in questo caso le alternative sono due. La prima, un po' più "professionale", è quella di procurarsi un filo di rame sottile piegandolo poi per ottenere la tipica forma circolare lasciando un manico che servirà come impugnatura. In alternativa, per la versione "casereccia" del gioco, si potrà sostituire questo supporto con una gruccia in ferro da lavanderia che dovrà essere ripiegata utilizzando il gancio come impugnatura. Tutto pronto? Allora via al divertimento!

Vedi anche

Annunci Google

Nessun commento per il momento.