Denti da latte: quanti sono e quali sono?

Eleonora Chiais

I denti da latte dei bambini iniziano a formarsi già nell'utero ma i cosiddetti denti decidui bucano la gengiva solo attorno al sesto mese di vita del bebè. Ecco qualche consiglio utile per affrontare l’arrivo dei primi dentini.

Denti da latte: quanti sono e quali sono? La formazione dei dentini da latte inizia già nell'utero ma, in generale, i denti decidui bucano la gengiva a partire dal sesto mese di vita del bebè. © Stephanie Frey/123rf

Quanti sono e quali sono i denti da latte dei bambini? Quando inizia la dentizione dei più piccoli? Il dubbio è comune ai neo-genitori che, specialmente con il loro primo bebè, si lasciano attanagliare dagli interrogativi legati alle tempistiche (e alle modalità) scrutando curiosi le bocche dei neonati alla ricerca di puntini bianchi e piccole sporgenze. Anche se è vero che ogni bambino è unico e, di conseguenza, dipendono da ciascuno anche le modalità con le quali i denti da latte (o denti decidui) spunteranno, è vero, però, che in linea di massima esiste un calendario della cosiddetta dentizione decidua. Ecco qualche informazione utile.

Quanti sono i denti da latte?

I denti da latte iniziano, normalmente, a formarsi già nell’utero ma bucano la gengiva solo tra il quinto e il sesto mese di vita del bambino. Generalmente le bambine affrontano la dentizione prima dei loro coetanei maschi e complessivamente i denti da latte sono 20, molto più piccoli dei 32 denti permanenti degli adulti. I dentini iniziano a cadere intorno al sesto anno di vita e, mediamente, i denti sono tutti definitivi verso i 12 anni d’età.

Dentini da latte: il calendario

Attorno al sesto mese di vita del bambino inizia, generalmente, la dentizione decidua e spunta il primo dei denti da latte che, normalmente, è un incisivo inferiore. A stretto giro, poi, ecco spuntare il secondo incisivo – sempre sulla parte bassa della bocca - e di seguito i due incisivi superiori. Una volta che i quattro denti centrali saranno spuntati, quindi, sarà il momento dei molari che saranno seguiti dai canini e, infine, dai secondi premolari che dovrebbero apparire verso il secondo anno d’età.

I denti da latte: come curarli?

I denti da latte devono essere visti dal dentista, sì o no? Se non ci sono problemi i pediatri consigliano di programmare la prima visita odontoiatrica verso i 5-6 anni d’età ma, in alcuni casi, può diventare indispensabile anticipare i controlli. Un caso comune, per esempio, è quello dei denti da latte che presentano carie, sui quali è consigliabile un pronto intervento per evitare che queste si diffondano velocemente (visto che i denti da latte hanno una camera pulpare più ampia rispetto a quella dei denti degli adulti) e che portino a una prematura caduta. Nel caso in cui questa si verifichi, infatti, sarà necessario l’inserimento di un mantenitore di spazio per permettere al dentino definitivo di spuntare senza difficoltà.

Vedi anche

Annunci Google

Nessun commento per il momento.