Ora legale? Addio! Ecco come sfruttare al meglio l’ora solare

Giulia Vola

Alle 3 del mattino di domenica 29 ottobre l'ora legale cederà il passo all'ora solare riportando indietro di 60 minuti le lancette. Ecco come ottimizzare l'ora in più.

L'ora solare è l'occasione per fare workout, meditazione e coccole di prima mattina. © Ivan Kruk/123RF


All’alba di domenica 29 ottobre (per la precisione alle 3) le lancette tornano indietro di un’ora, restituendo i 60 minuti “rubati” dall’ora legale. Se il vantaggio durerà solo per un giorno (che sarà lungo 25 ore), è assodato che svegliarsi senza essere avvolti dal buoi della notte, invoglia a iniziare con più ottimismo la giornata e può diventare l’occasione per sfruttare il mattino che, si sa, ha l’oro in bocca. Non solo: sebbene con l’ora solare, i pomeriggi sono più brevi, le sere sono più lunghe, trasformandosi così in tempo prezioso per dedicarsi a ciò che di giorno non si ha mai il tempo di fare.


L’ora solare: sfruttare il mattino

Sebbene il ritorno dell’ora solare - come per altro il passaggio inverso, all’ora legale - crei un po’ di jet lag, aprire le finestre e vedere la luce contribuisce ad attivare l’orologio biologico di ciascuno di noi. Perciò, al bando la pigrizia, invece di posporre la sveglia, ci si alza in piedi e si comincia. Se siete in coppia, la prima opzione è ritornare sotto le coperte e concedersi una sessione di coccole - tenendo conto che quelle del mattino sono le più efficaci -, la seconda è sgattaiolare in cucina e preparare una colazione a letto, anche infrasettimanale, naturalmente a turno. In alternativa, ci si dedica a se stessi: se con un po’ di salutare workout o con una più rilassante meditazione trascendentale, è solo questione di attitudine.


Vantaggi dell’ora solare (anche di sera)

La sera cala presto, con l’ora solare: il tardo pomeriggio praticamente non esiste e la tentazione a mettere i remi in barca archiviando la giornata è dietro l’angolo. Eppure anche il buio è l’occasione per ritagliarsi (guadagnare?) tempo prezioso da vivere, soprattutto, in casa. Se, infatti, con l’ora legale le giornate si allungano ed è l’occasione per fare sessioni di ginnastica all’aperto e organizzare aperitivi che poi si trasformano in cene, l’ora solare va sfruttata all’insegna della convivialità domestica. Cene con amici e in famiglia, film e serie tv sono gli ingredienti per coccolarsi mentre fuori fa buio. Infine, per prendersi cura della propria casa e delle proprie cose, organizzando un po’ di sano decluttering (secondo l’ideatrice Marie Kondo almeno una volta a settimana) o dedicandosi all’arte del fai da te e del riciclo creativo.

Insomma, rispettando il detto "chi ha tempo non perda tempo", senza accorgervene, quei sessanta minuti regalati il 29 ottobre si trasformeranno in una coppia più affiatata, una mente più serena, un corpo più tonico, una vita sociale più appagante e una casa più bella. Forza, che il conto alla rovescia è già iniziato!

Vedi anche

Annunci Google

Nessun commento per il momento.