Un amore che comincia d’estate? 5 consigli per far durare la coppia

Elena Bianchi

Vi siete innamorati d'estate, la vacanza è finita, ma non volete separarvi.  Ecco 5 trucchi per far sopravvivere la storia all'autunno e oltre.

Ecco come riuscire a trasformare un'avventura estiva in un grande amore. © Alena Kratovich/123RF


Amori estivi: patti chiari

L'amore che sboccia d'estate e si scambia promesse sotto stelle cadenti è tanto breve quanto intenso. La prima regola per farlo sopravvivere all'autunno è evitare le bugie. Innocue (o quasi) in caso di una storia di sesso, diventano difficili da gestire una volta finita la vacanza: hanno le gambe corte, per coprirne una è necessario dirne un'altra e a quel punto le basi di una storia d'amore sono compromesse. Oltre a tradire (sul nascere) la fiducia del partner, vi espongono anche al rischio figuracce, da non sottovalutare se vivete nella stessa città.


Passione senza orari e quotidianità

Avete vissuto settimane di fuoco, la passione non conosceva orari, ma aperitivi in costume da bagno e passeggiate al chiaro di luna mal si conciliano con la vita cittadina e soprattutto con il clima autunnale. Quindi - gradualmente - si tratta di inventare nuovi spazi e nuovi riti per la coppia in costruzione: dalle sorprese romantiche alle trasgressioni sessuali, vale tutto!


L'amore estivo, gli amici di sempre

In vacanza l'amicizia è relativa e facilmente avete passato giornate (e naturalmente serate) in compagnia, allegri e spensierati. Ebbene, non illudetevi: non è detto che la stessa magia si ripeta in autunno, con i rispettivi amici di una vita. Anche in questo caso, la regola è procedere per gradi, senza fretta (seguendo alla lettera i 5 trucchi per una storia a lunga conservazione), tenendo presente che qualcuno (tra i vecchi amici) potrebbe non gradire la rottura degli equilibri consolidati.


Nuovo amore, nuove abitudini

La routine della vacanza non ha nulla a che vedere con quella della vita di tutti i giorni. Calata nella quotidianità cittadina, la storia non potrà essere totalizante com'era sul lungomare ma, procedendo a piccoli passi, si può arrivare lontano, contagiandovi e coinvolgendovi a vicenda e inventando nuovi riti comuni. Tanto più che nessuno di noi, in città, è la stessa persona che è stata in vacanza.


Costruire a piccoli passi

Se in vacanza avete fatto tanta strada insieme in così poco tempo è perché eravate predisposti a vivere l'avventura così come si presentava,vivendo alla giornata. Ritornati in città la solfa cambia: ciascuno dei due partner ha esigenze, abitudini, paure e aspettative che vanno dosate con moderazione nella costruzione del nuovo amore. Soprattutto se abitate in due città diverse, non pretendete nulla: lasciate che sia la potenza dell'amore a indurre le scelte. Siate onesti e trasparenti, evitate giochetti (in amor vince chi fugge ma solo all'inizio) e procedete a piccoli passi, se son rose sbocceranno.

Vedi anche

Annunci Google

1 Commento

una volta ho avuto questo amore estivo e non ha funzionato.