0
Grazie

Poche parole di ringraziamento saranno molto apprezzate.

Infezioni nosocomiali (infezione ospedaliera)

Un infezione nosocomiale è un infezione contratta durante un soggiorno in uno stabilimento ospedaliero. Un’infezione viene considerata nosocomiale se appare almeno a 48 ore dall’ingresso nello stabile.


Definizione

Le infezioni nosocomiali sono delle infezioni contratte durante un soggiorno in uno stabile ospedaliero (ospedale, clinica, ecc.). Più precisamente si parta di un’infezione nosocomiale quando tale infezione si presenta nel paziente nel momento dell’ingresso in ospedale, quando prima non sussisteva. Il periodo di temo in cui si può manifestare questa infezione può variare dalle 48 ore ai 30 giorni successivi.

Cause

Le cause delle infezioni nosocomiali sono la presenza di germi o batteri nello stabile ospedaliero e possono essere trasmesse in diverse maniere: difese immunitarie fragili, per contatto cutaneo, trasmissione incrociata tra malati, il personale, contaminazione dell’ambiente ospedaliero (acqua, aria, materiale, alimenti ecc.). In caso di operazione chirurgica, un’infezione post operatoria nel 30 giorni successivi all’intervento sarà considerata nosocomiale, così come fino ad un anno dopo l’impianto di materiale esterno come una protesi, valvola cardiaca o stimolatore cardiaco.

Diagnosi

Le infezioni contratte più frequentemente dai pazienti sono, nella maggior parte dei casi, delle infezioni. Vengono, in seguito, le polmoniti, setticemie, infezioni delle piaghe chirurgiche. La procedura diagnostica consisterà dunque nell’identificare l’origine e il tipo di infezione, attraverso un esame clinico e biologico dei sintomi e, in caso di bisogno, degli esami complementari.

Trattamento

Il trattamento delle infezioni nosocomiali varia da un paziente all’altro. Tali trattamenti, spesso a base di antibiotici, sono in alcuni casi lunghi e onerosi e devono colpire dei germi generalmente molto resistenti. In caso di infezione nosocomiale bisogna segnalare il fatto all’ASL.

Prevenzione

Al giorno d’oggi le infezioni nosocomiali sono oggetto di importanti misure preventive nelle strutture ospedaliere. Una parte di queste infezioni possono essere evitate tramite semplici misure che riguardano prima di tutto l’igiene generale dello stabile, grazie ad un insieme di protocolli adattati che devono essere applicati dai pazienti, dal personale e dai visitatori: igiene delle mani, mascherine, sterilizzazione del materiale medico, misure di isolamento in caso di germi contagiosi ecc.
Aggiungi commento

Commento

Commenta la risposta di utente anonimo