Urea: alta e bassa

Fai una domanda
L’urea è uno scarto azotato che proviene dalla degradazione delle proteine nel fegato. Essa viene filtrata dai reni e poi espulsa nelle urine.


Urea nel sangue e nelle urine

Misurare il tasso di azotemia nel sangue e nelle urine consente di identificare un’eventuale disfunzione dei reni (come l’insufficienza renale). Il suo dosaggio nelle urine (raccolte nell’arco delle 24h), invece, sono un esame complementare a quello del sangue (uremia).

Valori normali urea nel sangue

Conformi a quanto indicato sul reperto d’analisi, i risultati dovrebbero essere compresi tra 3 e 7,5 mmol/l (equivalente a 0.18 à 0.45 g/l) nell’uomo e i 2,5 e i 7 mmol/l (equivalente a 0.15 à 0.42 g/l) nella donna.

Valori normali dell'urea nelle urine

I valori normali del dosaggio di urea nelle urine deve essere compreso tra i 250 - 580 mmol / 24 h (ossia 15 - 35 g / 24 h). Il rapporto tra l’urea nelle urine e nel sangue è, di norma, superiore a 10. Se questo dato resta inferiore a 10, vi si può sospettare di un’insufficienza renale.

Urea bassa nel sangue

Più bassa, ma nella norma nei bambini, il tasso di urea nel sangue diminuisce in caso di gravidanza, di un digiuno prolungato, in stati di malnutrizione o in caso di insufficienza epatica.

Urea alta nel sangue

Il dato dell’urea nel sangue può aumentare in modo significativo, per diversi casi, in tarda età, quando ci si espone ad uno sforzo prolungato, in caso di diete iperproteiche, in caso di insufficienza cardiaca o a causa di una disidratazione o dopo un intervento chirurgico.


Attenzione: la norma differisce a seconda delle tecniche di laboratorio utilizzate. I risultati a sé non costituiscono la diagnosi ma è importante consultare un medico che possa prescrivere ulteriori accertamenti e fare una definizione, più completa, della prognosi.