0
Grazie

Poche parole di ringraziamento saranno molto apprezzate.

Sarà maschio o femmina: come capirlo?

Maschio o femmina? Non c’è genitore che non s’interroghi sul sesso del nascituro: secondo alcuni studi scientifici si potrebbe scoprirlo fin dal concepimento mentre secondo la tradizione popolare il corpo della mamma manda alcuni messaggi inequivocabili. 


Sarà maschio o femmina? Secondo le tradizioni popolari ci sono molti modi per capirlo osservando la futura mamma.


Maschio o femmina? Fiocco rosa o fiocco azzurro? Quando la pancia inizia a crescere ma la data dell’ecografia morfologica (che svelerà ai genitori anche il sesso del nascituro) è ancora lontana i futuri genitori iniziano a domandarsi se la cicogna porterà loro una bimba o un bimbo. In questo senso le leggende popolari sono numerosissime, così come gli esperimenti scientifici secondo i quali è possibile condizionare il sesso a partire dal concepimento. Ecco quello che c’è da sapere. 


Concepire femmina: le ipotesi scientifiche

Fin dal momento del concepimento, secondo alcune teorie scientifiche come il Metodo di Shettles, esiste la possibilità di condizionare il sesso del nascituro. Questo si basano sulle differenze tra spermatozoi: visto che gli ovuli possiedono tutti il cromosoma sessuale femminile (X), infatti, potrebbe essere possibile avere un maschio o una femmina a seconda del cromosoma sessuale dello spermatozoo. Visto che gli spermatozoi con cromosoma maschile sono più veloci ma meno resistenti, quindi, se si sogna una femminuccia si dovrebbero privilegiare i rapporti sessuali non protetti nei giorni che precedono l’ovulazione visto che gli spermatozoi con cromosoma femminile sono più lenti ma più resistenti e dunque possono sopravvivere anche in un ambiente a forte acidità. In realtà, però, questa ipotesi è stata spesso al centro di scontri scientifici culminati in un famoso articolo apparso nel 1995 secondo il quale i tempi dell’ovulazione non hanno alcuna influenza sul sesso del bambino. 


Maschio o femmina: le leggende popolari

Quando poi il bambino è stato effettivamente concepito esistono una serie di leggende popolari secondo le quali il sesso si può facilmente scoprire in anticipo guardando ai comportamenti (e ai cambiamenti fisici) della futura mamma. La prima riguarda la forma della pancia: se è rotonda, dicono le nonne, sarà certamente un maschietto mentre se è più allungata crescono le probabilità che il fiocco da appendere alla porta sia rosa. Anche le voglie – secondo la tradizione - potrebbero essere influenzate dal sesso: se la gestante privilegia i cibi salati, infatti, sarà mamma di un maschietto mentre le femminucce generalmente portano a una gran voglia di dolciumi e pasticcini.

Copyright foto: Quintanilla/123rf

Il documento intitolato « Sarà maschio o femmina: come capirlo? » dal sito Magazine delle donne (magazinedelledonne.it) è reso disponibile sotto i termini della licenza Creative Commons. È possibile copiare, modificare delle copie di questa pagina, nelle condizioni previste dalla licenza, finché questa nota appaia chiaramente.