Discopatia: cos'è

Fai una domanda
Il termine discopatia designa quelle malattie che toccano il disco intervertebrale che si situa tra ogni vertebra della colonna vertebrale.


Cause

La discopatia è spesso d’origine degenerativa: in questo caso si parla di artrosi vertebrale, una condizione frequente causata dal sollecitazioni meccaniche quotidiane subite dalla colonna vertebrale, fortemente correlata all’età del soggetto colpito (si stima che circa il 30% tra i 55 e i 64 anni ne soffra).

Sintomi

La discopatia è responsabile di dolori alla nuca o al dorso, a seconda del livello infetto. Una radiografia della colonna, e spesso anche una risonanza, consentirà di diagnosticare l’infezione i dischi intervertebrali implicati.

Cura

All’inizio il trattamento è orientato per alleviare il dolore con analgesici e antinfiammatori. Anche delle sessioni di fisioterapia risultano utili a migliorare il dolore. L’evoluzione può avvenire da un’ernia del disco (ossia una protrusione del disco fuori dallo spazio situato dalle vertebre) che può comprimere le radici nervose con dei dolori al livello delle aree che innervano.


Foto: © Robert Kneschke - Shuttertock.com

Potrebbe anche interessarti