0
Grazie

Poche parole di ringraziamento saranno molto apprezzate.

10 spuntini con meno di 100 calorie

Sono le 11, oppure le 16. Sta di fatto che avete un attacco di fame. E resistere fino al pranzo o alla cena non è sempre facile. Avete voglia di uno spuntino non troppo calorico? Non è facile scegliere tra il piacere e il dovere. Ma noi abbiamo scovato per voi delle soluzioni light e sfiziose. Ecco 10 spuntini che non superano del 100 calorie. A voi la scelta!

100 calorie = 4 biscotti secchi 

Quattro biscotti secchi contengono meno di 100 calorie.


Avete voglia di biscotti? Non c’è problema, a patto di scegliere quelli giusti e di non esagerare. In generale, questi prodotti contengono molti zuccheri e grassi. Il loro interesse nutrizionale è limitato, ed è meglio non mangiarli tutti i giorni.

I biscotti secchi sono poco calorici. I più leggeri, naturalmente, sono quelli al naturale. Se vi sembrano troppo asciutti, potete spalmare un velo di marmellata, oppure scegliere la versione al cioccolato. In questo caso, però, sarà meglio limitarsi a mangiarne 2 o 3.

Da notare: i biscotti sono senz’altro buoni, ma non sono molto interessanti dal punto di vista nutrizionale. La cosa migliore è dunque alternarli a un frutto o a uno yogurt.

Copyright foto: Istock

100 calorie = due palline di sorbetto 

Due palline di sorbetto sono lo spuntino ideale.


I sorbetti  sono tra gli spuntini meno calorici. Non è un caso, visto che sono composti quasi esclusivamente da acqua e frutta (ed eventualmente zucchero, uova o latte). Inoltre, sono poveri di materie grasse. Per restare sotto le 100 calorie, limitatevi a due palline al massimo.

Per quanto riguarda il gelato, tutto dipende dal gusto che scegliete. Quelli alla frutta sono più leggeri, ma quelli alla crema sono più ricchi di calcio e proteine. L’ideale è limitarsi a una pallina, possibilmente senza cono!

Da notare: potete preparare il sorbetto (o il gelato) anche a casa vostra. Esistono tante versioni light, per una pausa leggera e gustosa.

Copyright foto: Istock

100 calorie = 10 mandorle 

La frutta secca fa bene, ma è calorica: non esagerate con le porzioni!


La frutta secca ha la reputazione di essere molto calorica. È vero, ma mandorle, pistacchi e noccioline sono anche molto nutrienti. Per non superare la soglia (simbolica) delle 100 calorie, limitatevi a mangiarne 8-10.

Inoltre, la frutta secca ha un grande vantaggio: contiene degli acidi grassi vegetali che non sono assorbiti dall’organismo, e che possono contribuire dalla diminuzione dell’apporto di grassi e del colesterolo.

Da notare: la frutta secca ha numerose virtù, ma bisogna saper scegliere. Consumate arachidi, pistacchi & co. nella versione più naturale possibile. Tenere le calorie (e il sale) sotto controllo sarà più semplice!

Copyright foto: Istock

100 calorie = 1 mela e mezzo 

La mela è uno spuntino sano e light.


La mela è lo spuntino per eccellenza. Innanzitutto, contiene delle fibre (che saziano perché sono lunghe da digerire) e delle vitamine (a patto di mangiare il frutto con la buccia). Inoltre, è poco calorica. Una piccola mela equivale a 75 calorie, quindi potete mangiarne anche una e mezzo per raggiungere (e superare un po’, ma non fa niente) le 100 kcal.

Da notare: le varietà di mele sono tante, ma l’apporto calorico è lo stesso. Potete sperimentare diverse qualità senza paura di sgarrare!

Copyright foto: Istock

100 calorie = 1 yogurt bianco 

Oltre ad essere uno spuntino leggero, lo yogurt ha un effetto benefico sulla digestione.


Lo yogurt bianco,  poco calorico, è una benedizione per le amanti dei latticini. È vero, è meno gustoso di quelli alla frutta o delle creme di yogurt. Per renderlo più goloso, basta aggiungere un cucchiaino di miele, di marmellata o qualche pezzo di frutta. Attenzione a non esagerare però!

Povero di grassi, ricco di calcio e proteine, lo yogurt contiene anche dei fermenti lattici, che agiscono sulla flora batterica intestinale.  Insomma, uno snack che toglie l’appetito e fa anche bene!

Da notare: al supermercato, la scelta è vastissima. Fate attenzione alle creme di yogurt, ricche di grassi e zuccheri. Per andare sul sicuro, leggete sempre bene le etichette.

Copyright foto: Istock

100 calorie = 4 quadratini di cioccolato 

Il cioccolato, a piccole dosi, è una merenda leggera... e dà soddisfazione!


È delizioso, è vero, ma il cioccolato è fatto principalmente di burro di cacao (e dunque di grassi vegetali) e di zucchero. Insomma, non è esattamente il migliore alleato della vostra linea! Detto questo, scegliendo un prodotto di buona qualità e facendo attenzione alle quantità, potete regalarvi una pausa golosa.

Privilegiate il cioccolato senza nocciole o mandorle (che aumentano l’apporto calorico). Poco importa che lo preferiate fondente o al latte, la differenza calorica è scarsa. Invece, lasciate perdere il cioccolato bianco e la sue calorie.
Un quadratino di cioccolato (circa 5 grammi) contiene circa 25 calorie. 4 quadratini permettono di arrivare a 100 kcal.

Da notare: inutile puntare sul cioccolato light. Se è vero che contiene meno zuccheri, è spesso grasso come quello normale. La riduzione delle calorie è infima, e si rinuncia al gusto.

Copyright foto: Istock

100 calorie = 4-5 cracker

I cracker sono light, se mangiati da soli!


Preferite il salato? Puntate sui cracker! Attenzione però: questo spuntino è più grasso del pane, e non bisogna esagerare. A seconda delle marche, mangiare 4 o 5 cracker permette di restare sotto le 100 calorie. Se volete aggiungere una salsina o un velo di formaggio fresco, ne basteranno 2 o 3 per raggiungere la fatidica soglia.

Da notare: quando si fa uno spuntino, controllarsi è più facile. All’ora dell’aperitivo, invece, è difficile resistere a cracker e salatini! La soluzione: privilegiare le verdure crude (cetrioli, carote, pomodorini...). Potete mangiarne a volontà, e contengono anche delle vitamine.

100 calorie = 2 fettine di salame cacciatore

Il salame è autorizzato se mangiato in piccole quantità.


Mentre aspettano  il pranzo o la cena, molti spizzicano qualche fetta di salame (tipo cacciatore). Eppure, questo prodotto è molto calorico. Per restare sotto le 100 calorie, dovrete limitarvi a 2 fettine. E senza pane, ovviamente.

La buona notizia è che questo snack è perfetto per gli amanti del salato. Ricordatevi di fare attenzione all’apporto di sale, e di non mangiarne tutti i giorni.

Da notare: i salumi non sono l’ideale per la linea, e lo stesso vale per i formaggi. Anche in questo caso, per uno spuntino o un pasto, la moderazione è d’obbligo.

Copyright foto: Istock

100 calorie = 10 patatine 

Purtroppo, le patatine vanno contate per non esagerare.


Il vostro peccato di gola è il sacchetto di patatine della macchinetta? Sappiate che questo snack, un must dell’aperitivo, è un misto di olio, sale e patate. Non è esattamente lo spuntino ideale: bastano 10 patatine di taglia media per raggiungere le 100 kcal!

Altro problema: una patatina tira l’altra. La causa principale è il sale. Del resto, è il caso di molti alimenti molto salati, che stimolano l’appetito. E fanno venire sete, aggiungendo alle loro calorie quelle di una bibita gassata.

Da notare:
per evitare di rimpinzarsi, è meglio servirsi una porzione, nel piatto o tra le mani. Mangiate solo quella. Saprete esattamente quante patatine avete mangiato, e vi sarete tolte lo sfizio!

Copyright foto: Istock

100 calorie = 2 fette biscottate 

2 o 3 fette biscottate sono perfette quando si ha un attacco di fame.


Dopo la parentesi salata, torniamo al dolce. Se trovate i biscotti stucchevoli, o avete voglia di cambiare, un’ottima opzione sono le fette biscottate. Al naturale, potete mangiarne 2 (o anche 3, a seconda delle marche). Se invece volete aggiungere un velo di marmalleta per un po’ di dolcezza in più, fermatevi a una.

Da notare: le creme spalmabili aumentano immediatamente l’apporto calorico. Per rendere le fette biscottate meno secche, accompagnatele con un tè, rigorosamente non zuccherato.

Copyright foto: Istock

Ricordatevi che:

- Nessun alimento (o quasi) è vietato in caso di attacco di fame. È tutta una questione di quantità.

- La frutta e la verdura contengono fibre e vitamine, senza grassi. Ecco perché sono lo spuntino ideale.

- 100 calorie è un valore simbolico. Potete superarlo (di poco), soprattutto se praticate un’attività sportiva.

- In generale, gli spuntini non sono i migliori alleati della forma fisica: spesso inducono a un consumo eccessivo di grassi, zuccheri e sale. Se avete un languorino, scegliete degli alimenti interessanti dal punto di vista nutrizionale. Pensate anche a quello che avete mangiato (o mangerete) durante il resto della giornata. L’importante è concedersi un istante di piacere. Le regole fondamentali: variare (oggi uno yogurt, domani una mela...) e ascoltare i vostri bisogni.
Aggiungi commento

Commento

Commenta la risposta di utente anonimo