I 10 nomi femminili più diffusi in Italia nel 2013

Sofia, Giulia, Martina... quali sono i nomi femminili che vanno per la maggiore? Ecco la top 10 stilata dall'Istat*.

Quali sono i nomi femminili più diffusi in Italia?


Sofia: un po’ vintage, molto chic, questo nome di origine greca (che significa sapienza) ha scalzato Giulia dalla cima della classifica, con il 3,26% delle preferenze nel 2012.

Giulia: al secondo posto della classifica troviamo un nome di origine latina, dato al 3,23% delle bambine nate nel 2012. Giulia batte Sofia in alcune regioni, come Lombardia, Toscana e Sicilia.

Giorgia: il 2,10% delle bambine nate nel 2012 si chiama Giorgia, altro nome di origine greca che significa colei che lavora la terra. È il nome femminile più diffuso in Puglia.

Martina: le Giorgia sono tallonate dalle Martina (2,03%); si tratta di un nome latino che rende omaggio a Marte, dio della guerra.

Emma: è un nome che piace sempre di più, in Italia e non solo. È stato dato all’1,96% delle bambine ed è al primo posto con Sofia in Valle d’Aosta.
 
Aurora: ecco un altro nome un po’ retrò, che evoca la luce e lo splendore. Sarà per questo che Aurora è stato scelto per l’1,92% delle bambine?

Sara: al settimo posto (1,76% delle bambine nate nel 2012) si classifica Sara, un nome biblico (quello della moglie di Abramo) diffuso in tante lingue e culture.

Chiara: Chiara si fa scappare il settimo posto per un soffio, con l’1,75% delle preferenze. Come Aurora, questo nome è associato alla luminosità, ma anche alla fama.

Gaia: nella mitologia greca, Gaia è la dea che simboleggia la Terra. In italiano questo nome evoca la gioia e l’allegria, sentimenti che hanno ispirato l’1,66% dei genitori delle bambine nate nel 2012.  

Alice:
a chiudere la classifica è un nome di origine germanica (come Emma), con l’1,51% delle preferenze. Seguono altri due nomi con la lettera A, Anna (il più diffuso in Trentino-Alto Adige) e Alessia.


* rapporto pubblicato nel 2013 per l'anno 2012.

Copyright foto: Istock

Il documento intitolato « I 10 nomi femminili più diffusi in Italia nel 2013 » dal sito Magazine delle donne (magazinedelledonne.it) è reso disponibile sotto i termini della licenza Creative Commons. È possibile copiare, modificare delle copie di questa pagina, nelle condizioni previste dalla licenza, finché questa nota appaia chiaramente.