0
Grazie

Poche parole di ringraziamento saranno molto apprezzate.

Pacemaker: cos'è

Definizione

Il pacemaker, o stimolatore cardiaco, è un dispositivo collegato al cuore malato avente come funzione quella di provocare delle contrazioni cardiache che il cuore non è più in grado di effettuare da solo, per mezzo di stimoli elettrici.

Pacemaker esterno

Il pacemaker può essere esterno essenzialmente nei casi di urgenza nei servizi di cura intensivi cardiologici, o impiantato direttamente nell’organismo nel corso di un’operazione chirurgica, generalmente sotto la pelle nella parte superiore destra del torace.

Com’è fatto un holter?

Il pacemaker è composto da una o più sonde poste generalmente a livello del ventricolo o dell’atrio destro e di una scatola di comando. Quest’ultima è regolata a seconda delle diverse sensibilità di percezione e di stimolazione e si aziona solo in caso di battito cardiaco anormalmente basso.

Indicazioni

L’holter viene generalmente impiegato in caso di disturbo della conduzione cardiaca responsabili della brachicardia, di cui fanno parte i blocchiventricolari. La speranza di vita legata all’utilizzo di un pacemaker può raggiungere una decina di anni.

Potrebbe anche interessarti
Il documento intitolato « Pacemaker: cos'è » dal sito Magazine delle donne (magazinedelledonne.it) è reso disponibile sotto i termini della licenza Creative Commons. È possibile copiare, modificare delle copie di questa pagina, nelle condizioni previste dalla licenza, finché questa nota appaia chiaramente.