0
Grazie

Poche parole di ringraziamento saranno molto apprezzate.

Candida albicans: cos'è

La candida albicans è un fungo microscopico, normalmente inoffensivo che si trova sul nostro organismo senza effetti patologici, a livello dei genitali, del tubo digerente, della bocca e sulla pelle. In alcuni casi esso può diventare patogeno e provocare candidosi, un’ infezione funginea causata dallo stesso microrganismo, che attacca prevalentemente organismi fragili con basse difese immunitarie (ad es. soggetti portatori di virus HIV o su pazienti sotto cura d’immunosoppressori, in un contesto di malattie autoimmuni, trattamento di tumori o dopo un trapianto). Solitamente le lesioni provocate da candida albicans sulla mucosa o sulla pelle sono senza danni, ma esse possono risultare più gravi, dunque più dannose per la salute, quando aggrediscono le viscere digestive o i polmoni. La setticemia da candida albicans può causare una prognosi severa.


Sintomi

La candida albicans< si manifesta in maniera differente a seconda della sua localizzazione. Nei pazienti immunocompetenti (i soggetti cui sistema di difesa immunitario è efficiente, l’esatto contrario degl’immunodepressi) essa provoca un mughetto al livello della bocca, arrossamento e prurito sulla pelle, soprattutto nelle pieghe, mentre le zone calde e umide, favoriscono lo sviluppo del lievito, è il caso di infezioni localizzate dei genitali, come l’uretrite degli uomini o la vaginite (perdite bianche e prurito) nelle donne. In quei soggetti immunodepressi, invece, il fungo si sviluppa soprattutto a livello della bocca e dell’esofago, causando problemi di deglutizione e dolori all’esofago.

Diagnosi

La diagnosi della presenza di candida albicans è per prima cosa clinica, ad es. in caso di mughetto a livello della bocca, saranno visibili dei depositi biancastri sulla lingua e sulle mucose. Esami complementari risultano utili, in caso di setticemia, accompagnati da emocolture che ne permettono d’identificare il germe in causa.

Come curare la candida

Un’infezione cutanea o della mucosa causata da candida albicans necessita dell’assunzione locale di antifungini sotto forma di polvere o pomata, al fine di contenere la proliferazione di questo lievito. Efficace nel complesso, questa cura non esclude delle recidive. Spesso viene somministrato un medicinale antifungino per via orale.

Prevenzione

Una dieta salutare può ridurre la proliferazione di candida albicans nell’organismo. La prevenzione, però, passa anche da una corretta igiene del corpo. La sua patogenesi risulta difficile da anticipare nei pazienti immunodepressi, come i pazienti con HIV in stadio avanzato.

Potrebbe anche interessarti

Aggiungi commento

Commento

Commenta la risposta di utente anonimo