Rabdomiolisi: sintomi e cause

Fai una domanda
La rabdomiolisi designa una distruzione del tessuto muscolare nei muscoli detti muscoli striati, muscoli a comando volontari in opposizione ai muscoli lisci a comando automatico.



Definizione

La distruzione delle cellule muscolari libera nel sangue e dal sangue alle urine, una proteina muscolare tossica chiamata mioglobina. La rabdomiolisi è spesso conseguenza di una compressione prolungata degli arti o anche provocata da traumi muscolari come negli anziani a causa i una caduta con stazionamento al suolo prolungato dove è impossibile rialzarsi e quindi il muscolo viene compresso e provoca dolore e distruzione.

Cause e sintomi

Tra le altre cause possibili, quello d’origine tossica, ossia legate al consumo di alcool o eroina, rabdomiolisi da farmaci, post operatoria o causata da un abbassamento di potassio o di fosforo nel sangue.
La rabdomiolisi si traduce con dei dolori al livello dei muscoli colpiti e un colore scuro delle urine. La principale complicazione derivante è l’insorgenza di un’insufficienza renale acuta.

Diagnosi e terapia

Oltre ai segnali clinici, la diagnosi della rabdomiolisi può essere confermata con la presenza di mioglobina nelle urine e l’aumento di alcuni enzimi nel sangue, compresi quello della creatinfosfochinasi. In caso di conferma della diagnosi di rabdomiolisi la terapia proposta sarà in base alla causa.