Onicodistrofia: sintomi e cura

Fai una domanda
L’onicodistrofia (o distrofia ungueale) è un’alterazione dell’unghia che può sviluppare malformazioni. Questo disturbo colpisce, di norma, l’alluce o il pollice.



Cos’è l’onicodistrofia

L’onicodistrofia è una patologia che compromette la crescita dell’unghia. Si tratta di un disturbo che colpisce frequentemente i ballerini professionisti che fanno subire dei traumatismi ripetuti ai piedi causando così deformazioni delle unghie. Per prevenire l’onicodistrofia è opportuno indossare calzature idonee, osservare una scrupolosa igiene delle unghie ed evitare traumi.

Sintomi dell’onicodistrofia

Il sintomo principale dell’onicodistrofia è una crescita anormale dell’unghia. Quest’ultima, di norma, cresce verso il davanti in maniera regolare per raggiungere una forma leggermente bombata dal colore trasparente. Nel caso di distrofia ungueale la crescita dell’unghia risulta bloccata o impedita. Inoltre, l’unghia risulta più fragile, con una superficie dall'aspetto ondulato, frastagliato e dal colore alterato.

Cura dell’onicodistrofia

La cura per l’oniscodistrofia risiede nell'applicazione di una serie di trattamenti specifici mirati a migliorare le alterazioni dell'unghia colpita. Questi trattamenti svolgono una doppia azione, da un lato, infatti, proteggono l’unghia dalle aggressioni esterne creando un film protettivo che ne riveste la superficie, dall'altro, fanno guarire la lamina ungueale.