Corona: "Bonnie e Clyde? Belén Rodriguez ed io"

Eleonora Chiais

Fabrizio Corona parla degli 1,7 milioni di euro in contati ritrovati nel controsoffitto della sua collaboratrice: "Li ho fatti tra il 2008 e il 2012 e, in particolare, nel 2009, quando con Belen Rodriguez siamo diventati una coppia mediatica".
 

Corona e Belén come Bonnie e Clyde: l'ex fotografo dei vip parla davanti al giudice.


Fabrizio Corona e Belén Rodriguez come Bonnie e Clyde. A sostenerlo è lo stesso ex fotografo dei vip che - nel corso di un interrogatorio durato 6 ore -ha dato la sua versione sui quegli 1,7 milioni di euro in contanti trovati nel controsoffitto della casa della collaboratrice. Ottenerli, spiega lui, è stato tutt'altro che difficile. "Vengono tutti da serate, campagne pubblicitarie e lavoro - ha precisato, infatti - e li ho fatti tra il 2008 e il 2012 e, in particolare, nel 2009, quando con Belen Rodriguez siamo diventati una coppia mediatica eccezionale, tutto quello che toccavamo diventava oro, guadagnavamo cifre folli".

Cifre folli che, è chiaro, non sono mai state dichiarate e anzi, confessa ancora Corona, lui stesso ha chiesto alla collaboratrice Francesca Persi di nascondere. "Ho chiesto io alla Persi di murare quel 'nero' prima di finire in carcere" ha spiegato aggiungendo che la Dda, che ha coordinato l'inchiesta, "sperava che ci fossero 500 kg di cocaina in quel controsoffitto e invece c'erano semplicemente soldi". Dunque il "problema" sarebbe esclusivamente fiscale anche se, pure sul lato droghe, il fotografo ha svelato qualche altarino confessando, ad esempio, che quando il carcere "era imminente, io ho iniziato a fare tanto uso di cocaina".

Poi sono arrivati il carcere, il pentimento, le rivelazioni. E la saga giudiziaria di Corona continua ancora oggi, tra mezze ammissioni e colpi di scena.

Copyright foto: Kika Press

Vedi anche

Annunci Google

Nessun commento per il momento.